28/01/2022sereno

29/01/2022poco nuvoloso

30/01/2022sereno

28 gennaio 2022

Vittorio Veneto

PRESO LO SCIPPATORE DELLA PISTA CICLABILE

L'incubo delle vecchiette è un ventenne di Revine

| |

| |

Vittorio Veneto. I Carabinieri di Vittorio Veneto hanno fermato l'autore dei numerosi scippi perpetrati nei mesi scorsi lungo la pista ciclabile che collega via Vittorio Emanuele alla zona residenziale di Vittorio 2.

Autore dei furti, almeno quattro dall'inizio del 2008, E.D.C.: un giovane di 20 anni residente a Revine Lago. Il ragazzo è disoccupato e ha ammesso problemi di tossicodipenenza. Ora è denunciato in stato di libertà e intraprenderà un percorso di disintossicazione presso la comunità di Conegliano.

Gli uomini del comando di Vittorio hanno identificato lo scippatore il 18 marzo ma non avevano la sicurezza che fosse il colpevole di tutti i colpi messi a segno nella pista ciclabile lungo il Meschio. Hanno quindi invitato in Caserma per l'identificazione tutte le vittime di scippi e ora possono affermare con soddisfazione di aver fermato colui che era ormai noto come "lo scippatore della pista ciclabile".

"Non abbiamo mai interrotto la vigilanza - assicura il capitano Giancarlo Carraro - I nostri uomini hanno controllato la zona teatro dei reati e, anche se non riconoscibili perchè ovviamente agivano in borghese, erano presenti".

Soddisfazione anche da parte del procuratore capo Antonio Fojadelli: "a Vittorio Veneto lo Stato c'è". "L'operazione è stata condotta bene - spiega il capitano Carraro - gli uomini hanno lavorato con arguzia e costanza, senza arrendersi. Possiamo dire di essere presenti per tutelare la sicurezza dei cittadini". 

L'ultimo scippo si era verificato l'11 marzo: vicino a San Andrea Delia Dall'Omo, 45enne, era stata sopresa alle spalle da un giovane ciclista che le aveva sottratto la borsetta. Poco distante i Carabinieri avevano poi ritrovato, abbandonata, la bicicletta da uomo usata per il reato. Gli uomini dell'Arma sono risaliti al proprietario del mezzo, che ha riferito loro di essere stato derubato lo stesso giorno dello scippo. La sua bicicletta era stata rubata davanti alla Volksbank. E qui le registazioni delle telecamere esterne della banca sono venute in aiuto agli uomini del capitano Carraro: il ladro è stato ripreso mentre prendeva la bicicletta e scappava.

Pochi giorni dopo, il 18 marzo, una pattuglia del Nucleo operativo ha riconosciuto il giovane ladro mente percorreva viale della Vittoria in sella ad una bicicletta, che si è poi scoperto essere rubata. Fermato e portato in Caserma, il ragazzo non ha potuto negare la sua responsabilità e, in presenza di un avvocato, ha poi ammesso anche di essere l'autore di alcuni scippi.

Che sia lui il famigerato scippatore della pista ciclabile lo dimostra il fatto che dal giorno del suo fermo non sono più stati denunciati scippi.

Laura Repossi

 

 


| modificato il:

Leggi altre notizie di Vittorio Veneto
Leggi altre notizie di Vittorio Veneto

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×