20/07/2024pioggia e schiarite

21/07/2024nubi sparse

22/07/2024nubi sparse

20 luglio 2024

Nord-Est

Roberto Baggio: "Grazie per l'affetto". Le prime parole dell'ex Pallone d'Oro dopo la rapina

"Per fortuna solo lividi e molto spavento"

| Ansa |

| Ansa |

Roberto Baggio:

VICENZA - "Innazitutto desideriamo, io e la mia famiglia, ringraziare tutti per il grande affetto ricevuto. Davvero grazie". Sono le prime parole che Roberto Baggio ha rilasciato all'ANSA tramite il suo storico manager, Vittorio Petrone. "In simili circostanze - prosegue Baggio - può accadere di tutto, e per fortuna la violenza subita ha generato solo alcuni punti di sutura alla mia persona, lividi e molto spavento. Ora rimane da superare la paura".

E ancora: "L'aggressione fulminea, in piena luce, non ha consentito l'accensione di tutti i migliori sistemi di sicurezza di cui la villa è dotata. Ora, da quanto accaduto, potenzieremo ulteriomente i sistemi di rilevazione diurna in tutto il perimetro". Petrone sottolinea che "quanto è accaduto ieri a Roberto e alla sua familgia è stato già vissuto da molte altre famiglie. Solo quando vieni colpito ti rendi conto di quali ferite lascia un episodio di violenza e di sopraffazione subìto nella tua casa, assieme alla tua famiglia. Roberto mi ha ancora una volta stupito per la lucidità e la forza d'animo espresse immediatamente a ridosso dell'aggressione subita. Sono certo che Roberto sarà ancora una volta essere il pilastro a cui tutta la sua famiglia potrà appoggiarsi per lasciarsi alle spalle questa brutale aggressione. Gli inquirenti - conclude - stanno lavorando intensamente per affidare alla giustizia i colpevoli".

Sul posto sieri sera si sono recati i carabinieri della Compagnia di Vicenza, allertati dallo stesso Baggio. L'ex calciatore, nativo di Caldogno (Vicenza), da circa 15 anni si è stabilito nella sua tenuta agricola, che si trova su una collina che sovrasta Altavilla Vicentina. La villa è isolata ed è al centro di un grande appezzamento di campagna e boschi. Roberto Baggio vive con la moglie Andreina e i suoi tre figli.

Un sopralluogo è stato eseguito stamattina nella villa dell'ex campione, ad Altavilla Vicentina, da parte dei carabinieri che stanno conducendo le indagini sulla rapina avvenuta ieri sera durante Spagna-Italia. Assieme ai militari è presente lo stesso ex calciatore. Baggio è stato medicato nella notte al pronto soccorso di Arzignano (Vicenza), località poco distante da Altavilla Vicentina. I medici, secondo quanto si è appreso, gli hanno applicato alcuni punti di sutura sul capo, per il colpo subito da uno dei banditi. Una volta dimesso, sempre nel corso della notte, Baggio è stato poi ascoltato nella caserma dei Carabinieri di Vicenza, che svolgono le indagini sull'episodio. Davanti al cancello della villa c'è un andirivieni di passanti e curiosi, assieme ai giornalisti che stanno attendendo notizie.
Alla fine dell'accertamento, che ha compreso anche la perlustrazione dell'ampio terreno attorno alla villa, Roberto Baggio è uscito in automobile dalla sua proprietà. Assieme a lui, al volante, c'era il figlio Mattia.

ORE 12.15: I carabinieri stanno sentendo nuovamente Roberto Baggio, dopo la perlustrazione effettuata stamani nella villa di Altavilla Vicentina, teatro dell'aggressione con rapina all'ex calciatore durante Spagna-Italia. Baggio viene attualmente ascoltato nella sede del Comando provinciale dell'Arma, a Vicenza.

LEGGI ANCHE

Terrore nella villa di Roberto Baggio: famiglia aggredita da banditi armati. L'ex giocatore colpito alla testa


Iscriviti alla Newsletter di OggiTreviso. E' Gratis

Ogni mattina le notizie dalla tua città, dalla regione, dall'Italia e dal mondo


 

 


| modificato il:

Ansa

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×