02 aprile 2020

Volley

SISLEY, E' FINALE!

Gli orogranata vincono 3-1 la semifinale di ritorno con l'Asseco

Volley

SISLEY, E' FINALE!

BELLUNO - In una Spes Arena piena zeppa di appassionati, con una folta rappresentanza anche di tifosi polacchi (una cinquantina), la Sisley Volley vince 3-1 (26-28, 25-21, 25-21, 26-24) contro l'Asseco Rzeszow nella gara di ritorno della semifinale di Coppa CEV, bissa il successo di mercoledì in Polonia, e si qualifica così per la finale, la quinta della storia orogranata.
Dopo un match intenso, cominciato male per gli uomini di Piazza sotto nel primo set, la squadra trevigiana è riuscita a portarsi a casa tre set di fila grazie anche ad un capitan Papi in serata di grazia, e al solito Alessandro Fei, autore di 31 punti.  

I° SET - Rispetto al match d’andata l’Asseco Rzeszow è senza Perlowski. Parte bene la Sisley con un muro messo giù da “Fox” Fei, ma dal 2-0 i polacchi ne fanno tre di seguito arrivando in un attimo al 2-3 grazie anche ad un primo tempo di Cernic. Pare un testa a testa, ma sul 6-6 Treviso accelera e ottiene un break con due schiacciate di fila: prima Maruotti e poi Fei portano la Sisley avanti di due al primo timeout. Mantengono il doppio vantaggio gli orogranata fino ad un doppio errore in ricezione, e all’attacco fuori di un niente di Jiri Kovar, che dà agli uomini di Travica il 13-11.
Fei, che sfrutta la gran difesa di Farina, vuole far capire sin dai primi palloni quali sono i suoi standard e sorprende ancora i centrali biancorossi. Al secondo timeout tecnico l’Asseco resta avanti di un solo punto (16-15), poi nel finale Piazza inserisce Marcelinho e Horstink. Baranowicz, molto attivo, sbaglia la battuta, e l’attacco di Akhrem è out per il break della parità: 22-22. Momento elettrico: il sorpasso la Sisley lo coglie sul 23-23, con un primo tempo di Bjelica dopo un’azione interminabile e spettacolare.
Ma la reazione avversaria è decisa e istantanea. Controbreak di Millar (24-25). Una battuta potente di Maruotti permette a Fei di mettere giù il 26-25 e illude i tifosi: la battuta pesante, preziosa arma anche nel match d’andata. è quella di Grozer, che castiga per ben due volte la Sisley guadagnando il primo set (ai vantaggi) 26-28.

II° SET - Nei primi scambi c’è un bel muro di Kovar con la partita che procede punto a punto. Il primo break l’ottengono i polacchi con un muro intelligente sulla magia di Boninfante (5-7). Kovar non riesce a punire gli avversari che aumentano il proprio vantaggio staccando gli orogranata. Così Piazza si affida all’esperienza di capitan Papi. Sembra scappare la squadra biancorossa: 7-12. La Sisley però non è spacciata: e rimonta da grande squadra tornando sotto.
Dopo una trattenuta al palleggio di Akhrem, il solito super “Fox” e Rob Bontje riportano in parità il match (14-14). E non finisce qui. Il parziale risulta 7-2 e carica anche la Spes Arena visto che Treviso ha anche la forza per distaccare l’Asseco col muro di Bontje (16-14). Un recupero lampo insomma, capitalizzato dalla tenuta difensiva dei ragazzi di Piazza. E quando torna Grozer in battuta la mette subito in rete (farà 5 errori a servizio) galvanizzando gli orogranata, bravi a murare Grzyb col “killer” Bontje per il 20-19. Un tocco d’esperienza di Papi a rete vale il 23-20, ed il capitano in diagonale ottiene il set-point con la Sisley che si porta sull’1 a 1: 25-21.        

III° SET - L’inizio di terzo set di De Togni e Papi è vivace, i due crescono assieme alla Sisley. Al timeout tecnico si va sul 7-8 ripreso con un break da capitan Papi, in grandissima serata. Papi mette a terra un altro diagonale (10-10), e la Sisley per la prima volta nel set mette il naso avanti 11-10.  Con Treviso sul +2 (14-12) il forcing di Cernic paga e porta i suoi in parità (14-14). Ma arriva un altro break di Papi che prende in mano la squadra portandola sul 17-15. Tengono il vantaggio gli orogranata affidando i palloni che scottano a “Fox”  Fei  che con due punti di fila coglie il +3 (23-20). Il set non è ancora in banca. Travica vede avvicinare il set ai trevigiani e cerca di riparare con un paio di cambi ma il muro polacco non può contenere un immenso Papi (24-21). E’ De Togni a piazzare in primo tempo il punto decisivo del 25-21 che porta sul 2-1 la Sisley con la finale a un passo.   

IV° SET - De Togni spara con altri due muri (9 punti e 5 muri nella partita), e gli risponde Buszek all’inizio del set. E’ Bontje ad ottenere il vantaggio trevigiano. La Sisley cerca di accelerare forzando in attacco ma il set procede a botta e risposta.

Dopo il timeout tecnico Fei si scatena con un diagonale da posizione impossibile. Buszek e l’americano Millar sono freddi a muro. De Togni e Maruotti però non cedono, mentre Fei porta Treviso sul +2 (13-11).  La battuta di Maruotti mette ancora in difficoltà la ricezione dell’Asseco (14-11).


Quando la partita sembra volgere a favore degli orogranata Matej Cernic guida la rimonta polacca sobbarcandosi un paio di attacchi che fanno male (16-18). La Sisley però resta agganciata, e concentrata. Due palle spettacolari di Alessandro Fei (19-19) riportano in parità, e "Fox" riesce a spaccare il muro innalzato dai centrali di Travica per il 22-21. Buszek mette fuori un attacco importantissimo, ma i suoi compagni ottengono un break preziosissimo (23-23), spezzato immediatamente da De Togni a muro per il 24-23.
Si va ai vantaggi: capitan Papi per il 25-24 che nel punto successivo Fei trasforma in vittoria. 26-24: è finale di Coppa CEV. Sisley 3 - Asseco Rzeszow 1, giocatori e tifosi possono esultare.

Ed ora l'appuntamento è fissato per il 9 Marzo, sempre alla Spes Arena, per la gara d'andata della finale. L'avversaria si scoprirà soltanto domani dopo le 15.00 (gara di ritorno in Polonia) e sarà una tra CSKA Sofia e Zaksa Kedzierzyn-Kozle (andata 3-0 per i bulgari). 

 

SISLEY VOLLEY-ASSECO RZESZOW 3-1?(26-28, 25-21, 25-21, 26-24)?? 

Sisley Treviso: Maruotti 10, Bjelica 2, Fei 31, Kovar 4, Bontje 11, Boninfante 1; Farina (L ), Marcelinho, Horstink, Papi 10, De Togni 9. N.e.: Szabo. All. Piazza.

Asseco Resovia: Kosok 12, Grozer 18, Akhrem 11, Millar 6, Baranowicz 3, Cernic 17; Ignaczak (L ), Buszek 2, Grzyb, Ilic, Mika. N.e.: Jozefacki. All. Travica. 

Arbitri: Juray MOKRY (SVK), Avelino AZEVEDO (POR).?

 

Note. Spettatori 1920. Durata set: 27’, 24’, 23’, 26’; tot. incontro 100’.
Treviso: battute sbagliate 17, vincenti 2, muri 15, seconda linea 18, errori 25. Resovia: b.s. 15, b.v. 2, m. 8, 2l. 11, er. 25.

 

Altri Eventi nella categoria Volley

il palazzetto vuoto
il palazzetto vuoto

Volley

Nel palazzetto dello sport di Noventa di Piave i biancoverdi, tra i pochissimi a giocare ieri, vincono al tiebreak davanti agli spalti vuoti per l'emergenza Coronavirus

A3 / Motta supera San Donà senza pubblico

NOVENTA DI PIAVE - Motta vince il derby veneto nel palazzetto di Noventa di Piave contro l'Invent San Donà ma in un clima mai visto prima. Il match, infatti, è andato in scena a porte chiuse, come da disposizioni del Dpcm.
 

il Palaverde vuoto
il Palaverde vuoto

Volley

Gara senza storia per l'Imoco volley che supera 3-0 le lombarde al termine di una gara a porte chiuse per l'emergenza sanitaria

Le Pantere superano Brescia nel Palaverde vuoto

TREVISO - Al termine della gara le due formazioni non si scambiano il "cinque" andando sotto rete. Ma si applaudono recuiprocamente dalle rispettive linee dei tre metri. 

Annullato il ritorno con lo Stoccarda, Conegliano vola in semifinale
Annullato il ritorno con lo Stoccarda, Conegliano vola in semifinale

Volley

La Cev ha ridefinito il calendario europeo in seguito all'emergenza Coronavirus

Coppa / Annullato il ritorno con lo Stoccarda, Conegliano vola in semifinale

TREVISO - La CEV con un provvedimento che ha definito il nuovo calendario delle Coppe europee in seguito "all'escalation in Europa dell'epidemia di Coronavirus", ha comunicato stasera che è stata annullata la partita di ritorno A.Carraro Imoco Volley-Allianz Stoccarda.

Le società Sportive

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×