19/01/2022poco nuvoloso

20/01/2022poco nuvoloso

21/01/2022sereno

19 gennaio 2022

Treviso

Stupefacenti, due arresti e due denunce per spaccio

Tre operazioni messe a segno nelle ultime ore a Possagno, Oderzo e Treviso

| Angelo Giordano |

| Angelo Giordano |

il materiale sequestrato

TREVISO - Nel quadro della rafforzata azione di contrasto allo spaccio di stupefacenti, specie in contesti giovanili, svolta dal Comando Provinciale Carabinieri di Treviso, si segnalano le operazioni, portate a termine nelle ultime ore dai militari dell’Arma delle Compagnie di Treviso, Castelfranco Veneto e Conegliano.

Nella decorsa nottata, a Possagno, i Carabinieri del NORM di Castelfranco Veneto hanno proceduto all’arresto in flagranza di reato di B.M., 40 anni, e A.M., 35, entrambi già noti alle Forze dell’Ordine.

I due sono stati bloccati dai militari operanti nella via Olivi del citato comune trevigiano, dopo aver ceduto due dosi di cocaina ad altrettanti assuntori giunti dal vicentino per “rifornirsi” dagli stranieri e che saranno segnalati amministrativamente all'Autorità prefettizia.

Le successive perquisizioni a carico degli arrestati consentivano di rinvenire ulteriori 10,5 grammi di cocaina, 18,5 grammi di hashish, il classico kit formato da un bilancino di precisione e da materiale vario per il confezionamento della droga nonché la somma di Euro 1.330, ritenuto provento dell’illecita attività di spaccio. Al termine delle formalità di rito, i due arrestati sono stati trattenuti presso le camere di sicurezza della caserma dell’Arma del centro della Castellana, a disposizione dell'Autorità Giudiziaria.

All’esito di uno specifico servizio anti-spaccio condotto da pattuglie della Tenenza Carabinieri di Oderzo, sono stati, altresì, individuati nella serata del 15 luglio, appartati nei pressi del Parco Stella del centro opitergino, tre giovanissimi, uno dei quali, uno studente quindicenne, è stato deferito all’Autorità Giudiziaria poiché trovato in possesso di quasi 5 grammi di sostanza stupefacente del tipo hashish e di un bilancino di precisione che custodiva in tasca, mentre gli altri due coetanei sono stati segnalati alla Prefettura in quanto assuntori.

Di ieri pomeriggio è, infine, l’intervento di militari della Sezione Operativa della Compagnia Carabinieri di Treviso, che all’esito di perquisizione domiciliare hanno deferito in stato di libertà P.A., 50enne dimorante nell’immediata periferia del Capoluogo, trovato in possesso in casa di 4 piante di cannabis indica, 12 grammi di marijuana, un bilancino di precisione e di materiale per il confezionamento dello stupefacente.

“Le attività antidroga che con ritmo quasi quotidiano vengono concluse dai Reparti dell’Arma nella Marca - sottolinea il Comandante Provinciale Carabinieri di Treviso, Colonnello Gianfilippo Magro (nella foto) - testimoniano la gravità del fenomeno ma anche la nostra volontà di contrastare spaccio e diffusione delle sostanze stupefacenti, specie fra giovani e giovanissimi. Questa azione si accompagna all’attività di prevenzione che pure l’Arma svolge e che necessita della più stretta collaborazione di altri, imprescindibili “attori” quali le famiglie, la scuola, le strutture sanitarie e gli enti territoriali”.
 

 


| modificato il:

Angelo Giordano

Leggi altre notizie di Treviso
Leggi altre notizie di Treviso

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×