18/04/2024pioggia e schiarite

19/04/2024poco nuvoloso

20/04/2024poco nuvoloso

18 aprile 2024

Treviso

A Treviso è emergenza smog: da dieci giorni polveri sottili oltre i limiti. Panevin a rischio

Dati allarmanti ma l'ordinanza antismog è sospesa per le festività

| Isabella Loschi |

immagine dell'autore

| Isabella Loschi |

panevin

TREVISO - Da dieci giorni l’aria a Treviso è irrespirabile. L’intera provincia è sotto la cappa dello smog. Dal 18 dicembre i valori delle Pm10, rilevati dalle centrali dell’Arpav, sono oltre i limiti di legge. Ieri, giorno di Santo Stefano, la stazione di via Lancieri di Novara ha rilevato un quantitativo di Pm10 pari a 94 microgrammi per metro cubo, il doppio rispetto al limite di legge previsto (pari a 50 microgrammi per metro cubo) da non superare per legge più di 35 giorni l’anno. E in città, dal 18 dicembre, la centralina Arpav ha sempre valicato la soglia dei 50 microgrammi per metro cubo.

Nonostante i 10 giorni di sforamenti, ieri a Treviso c’era il blocco auto per la giornata ecologica già prevista, non è scattata l’allerta arancione. Il motivo? L’ordinanza antismog durante le festività è sospesa fino al 7 gennaio. Dunque nessun provvedimento per il blocco auto nonostante l’aria è irrespirabile. Ed ora si pensa all’Epifania e ai tradizionali panevin, previsti per la notte del 5 gennaio. Un tema caldo proprio per l’innalzamento delle polveri sottili provocato a seguito della loro accensione. Si faranno? Al momento il comune ne ha autorizzati sette ma per il via ufficiale bisogna attendere i primi giorni dell’anno.


Iscriviti alla Newsletter di OggiTreviso. E' Gratis

Ogni mattina le notizie dalla tua città, dalla regione, dall'Italia e dal mondo


 

 


| modificato il:

foto dell'autore

Isabella Loschi

Leggi altre notizie di Treviso
Leggi altre notizie di Treviso

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×