18/07/2024poco nuvoloso

19/07/2024pioggia debole e schiarite

20/07/2024possibili temporali

18 luglio 2024

Castelfranco

Un’embolia ha stroncato a 39 anni Stefano Cerello, lavorava anche per la Brofer di Resana

Era un progettista di impianti di climatizzazione. Lascia un figlio piccolo

| Margherita Zaniol |

| Margherita Zaniol |

Stefano Cerello

RESANA – La prematura scomparsa di Stefano Cerello, 39 anni, ha destato profondo cordoglio anche a Resana. L’uomo viveva con la sua famiglia è Trebaseleghe (Padova) e lavorava anche per la Brofer di Resana dove lo ricordano con stima per il suo spessore umano e la sua grande competenza professionale. Stefano era un progettista di impianti di climatizzazione e con intraprendenza e dedizione aveva dato vita a una società che anno dopo anno si era guadagnata un ruolo importante nel settore. Domenica scorsa un embolia non gli ha lasciato scampo, gettando nello sconforto la moglie Ketty, il figlioletto, i genitori Valerio e Morena e il fratello Alessio. Le esequie si sono svolte mercoledì 5 giugno presso la chiesa parrocchiale della Natività della Beata Vergine Maria di Trebaseleghe.
 


Iscriviti alla Newsletter di OggiTreviso. E' Gratis

Ogni mattina le notizie dalla tua città, dalla regione, dall'Italia e dal mondo


 

 


| modificato il:

Margherita Zaniol

Leggi altre notizie di Castelfranco
Leggi altre notizie di Castelfranco

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×