21 ottobre 2021

Vittorio Veneto

Vittorio Veneto, Serravalle divisa in due: "La situazione economica è drammatica"

Giuseppe Partata, vice presidente di Ascom ed esercente di Serravalle, non usa mezzi termini

| Roberto Silvestrin |

immagine dell'autore

| Roberto Silvestrin |

giuseppe partata

VITTORIO VENETO - “La situazione è a dir poco drammatica”. Giuseppe Partata, vice presidente di Ascom ed esercente di Serravalle, non usa mezzi termini.

 

“Al poco lavoro si aggiungono anche i lavori in corso – spiega -. Si va verso il nulla, purtroppo è la realtà di questo quartiere. E’ un periodo molto triste”.

 

Via Da Camino, la cosiddetta “riva dei mulini”, rimarrà chiusa fino al 18 maggio per consentire lo svolgimento dei lavori che riguardano i sotto-servizi. Serravalle, di fatto, è divisa in due: dopo l’inizio dei lavori, secondo Partata, “c’è stato un ulteriore peggioramento della situazione economica. Non bastavano le chiusure a metterci in difficoltà”.

 

Il numero due dell’associazione è sconsolato, anche per l’andamento della pandemia in Italia: “Non vediamo la luce, non sappiamo cosa succederà”. A soffrire, comunque, è tutto il mondo del commercio: nelle scorse settimane il presidente di Ascom Michele Paludetti ha scritto al Presidente del Consiglio Mario Draghi, chiedendo “un sostegno immediato, reale, congruo e proporzionato alle effettive perdite, soprattutto slegato dalla soglia minima del 33% del fatturato”.

 



foto dell'autore

Roberto Silvestrin

Leggi altre notizie di Vittorio Veneto
Leggi altre notizie di Vittorio Veneto

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×