19/04/2024sereno

20/04/2024poco nuvoloso

21/04/2024poco nuvoloso

19 aprile 2024

Castelfranco

Borso del Grappa, allarme bocconi avvelenati: "Morti un cane e quattro gatti"

A segnalare gli episodi è la Lav di Treviso: "Fate attenzione e segnalate"

|

|

bocconi avvelenati

BORSO DEL GRAPPA - Un cane e quattro gatti vittime dei bocconi avvelenati. E’ allarme a Borso del Grappa. A mettere in guardia tutti i padroni di cani e gatti è la Lav di Treviso che segnala nuovi episodi di avvelenamento a causa dello spargimento di sostanze velenose nel territorio di Borso del Grappa, che hanno portato alla morte alcuni gatti in prossimità di via Chiesure e limitrofi. “Non potremo mai sapere quanti animali hanno perso la vita tra atroci dolori e sofferenze causate dal veleno - scrivono le associazioni animaliste - . Questi episodi sono frutto di menti criminali e disturbate che non hanno rispetto per nessuna vita, ricordiamo che alcuni anni fa  bocconi simili furono sparsi, sempre a Borso del Grappa, in una zona adiacente le scuole elementari: anche un bambino avrebbe potuto raccoglierli”.

Gli episodi erano stati segnalati anche dalla Lav e Enpa di Bassano: a Rubbio (VI) sono state trovate polpette di carne contenenti veleno da una persona che passeggiava con il proprio cane, il quale ha ingerito uno dei bocconi e ha cominciato a stare male. L’animale è stato portato subito dal veterinario ma qualche giorno dopo è morto.

"Facciamo presente l'Ordinanza del Ministero della Salute "Norme sul divieto di utilizzo e di detenzione di esche o di bocconi avvelenati" che prevede la bonifica dell’area nella quale sono rinvenuti i bocconi e l’affissione di apposita cartellonistica; ricordiamo ai cittadini che perché venga applicata tale norma bisogna chiamare i vigili o le altre autorità pubbliche competenti, e se malauguratamente un animale è avvelenato, il veterinario che se ne prenderà cura dovrà, per legge, segnalare l'episodio alle autorità. Inoltre, se l'avvelenamento causa sofferenza e la morte degli animali diventa reato penale punibile a norma di legge. Lav e Enpa hanno segnalato la presenza di esche avvelenate anche ai sindaci: "Ringraziamo i sindaci che hanno raccolto le nostre segnalazioni e siamo sicuri che con la loro sensibilità vigileranno sul territorio affinché questi orrendi episodi non accadano più”.


Iscriviti alla Newsletter di OggiTreviso. E' Gratis

Ogni mattina le notizie dalla tua città, dalla regione, dall'Italia e dal mondo


 

 


| modificato il:

Leggi altre notizie di Castelfranco
Leggi altre notizie di Castelfranco

Dello stesso argomento

immagine della news

24/11/2023

Cade col parapendio, allarme a Borso

La 52enne, che era a terra assistita da alcuni connazionali, è stata presa in carico dall'equipe medica e dal tecnico di elisoccorso verricellati sul posto

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×