15/07/2024sereno

16/07/2024poco nuvoloso

17/07/2024poco nuvoloso

15 luglio 2024

Politica

Botte da orbi alla camera: leghista prende a pugni deputato 5Stelle (VIDEO)

Ferito anche un commesso

| Carlo De Bastiani |

immagine dell'autore

| Carlo De Bastiani |

Rissa in Parlamento

ROMA - Momenti di forte tensione e violenza si sono verificati oggi alla Camera dei Deputati durante la discussione sulla riforma del premierato. In un episodio sconcertante, il deputato leghista Igor Iezzi con alri parlamentari avrebbe aggredito fisicamente il collega del Movimento 5 Stelle, Leonardo Donno,  prendendolo a calci e pugni e facendolo cadere a terra.

 

L'incidente è avvenuto quando Donno ha tentato di consegnare una bandiera italiana al ministro per le Riforme, Roberto Calderoli, in segno di protesta contro la riforma. Secondo quanto riferito da Marco Grimaldi dell'Agenzia Vista, Iezzi avrebbe strattonato e colpito violentemente Donno, costringendolo a uscire dall'aula in sedia a rotelle a causa delle ferite riportate.

 

Le immagini dell'aggressione hanno suscitato indignazione e condanna da parte delle opposizioni. Il leader del M5S, Giuseppe Conte, ha denunciato l'accaduto come un "atto di squadrismo" che infanga la democrazia italiana. Anche il capogruppo del Partito Democratico, Francesco Boccia, ha espresso sdegno per la violenza inaudita, chiedendo provvedimenti immediati.

 

Dopo l'aggressione, le opposizioni hanno abbandonato l'aula in segno di protesta, esponendo cartelli con slogan come "bavaglio alla democrazia" e "parlamento imbavagliato". Alcuni deputati hanno intonato l'inno nazionale, creando un'atmosfera di forte tensione.

 

La ministra Casellati ha condannato l'episodio di violenza, ribadendo tuttavia la necessità di portare avanti la riforma del premierato per garantire stabilità al Paese. Tuttavia, le opposizioni rimangono ferme nella loro opposizione, denunciando un indebolimento delle garanzie costituzionali e del ruolo del Parlamento.

 

 

Questo grave episodio di violenza fisica all'interno dell'aula parlamentare rappresenta un duro colpo per la democrazia italiana e rischia di alimentare ulteriori tensioni nel già acceso dibattito sulla riforma del premierato. Sarà quindi fondamentale individuare e punire i responsabili, al fine di ristabilire il rispetto delle istituzioni e del confronto civile tra le forze politiche.


Iscriviti alla Newsletter di OggiTreviso. E' Gratis

Ogni mattina le notizie dalla tua città, dalla regione, dall'Italia e dal mondo


 

 


| modificato il:

foto dell'autore

Carlo De Bastiani

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×