04 dicembre 2020

Vittorio Veneto

Coronavirus, Cesana Malanotti: 78 ospiti positivi su 151

|

|

Coronavirus, Cesana Malanotti: 78 ospiti positivi su 151

VITTORIO VENETO - Dopo la nota da parte del gruppo di minoranza di Vittororio Veneto, "Partecipare Vittorio-Rinascita Civica", l'Ulss è intervenuta per chiarire la situazione della casa di riposo Cesana Malanotti. "Tutti gli ospiti e gli operatori del Cesana Malanotti sono stati testati dalla task force che segue le Rsa, guidata dal dr. Moretto-ha dichiarato in una nota l'Ulss2- con i seguenti risultati: Ospiti: su un totale di 151 sottoposti a tampone - 73 sono risultati Covid negativi - 78 sono risultati sono risultati positivi (63 dei quali asintomatici) Operatori: su un totale di 168 persone sottoposte a tampone - 134 sono risultati negativi - 34 sono risultati positivi I decessi di pazienti con Covid evidenziati dalla struttura risultano, ad oggi, 11. A massima garanzia degli ospiti e degli operatori del Cesana Malanotti nei giorni scorsi si è recato nella struttura un team di specialisti per un valutazione approfondita di tutte le possibili problematiche, con particolare riferimento a quelle infettivologiche: del team, accompagnato dalla dottoressa Piera Bonato, Direttore U.O.C. Cure Primarie Distretto Pieve di Soligo e Coordinatrice Aziendale Coordinatori Centri Servizi Ulss 2, facevano parte il dr. Pier Giorgio Scotton (Primario Malattie Infettive Treviso), il dott. Patrizio Sarto (Primario Medicina dello Spot Treviso) e il dr. Mario Giobbia (Infettivologo del Ca’ Foncello)".

 

“Il team – sottolinea il direttore generale, Francesco Benazzi – ha valutato approfonditamente la situazione clinica dei pazienti, con particolare riferimento a quelli risultati Covid positivi. Tre di loro, dopo l’effettuazione dell’ECG per valutazione QT, sono risultati eleggibili a terapia con idrossiclorochina. Vorrei rassicurare tutti sul fatto che le persone che risultato covid positive vengono prese in carico con i medesimi protocolli di cura sia che siano ospiti delle Rsa sia che provengano dal resto del territorio. Per quanto concerne, in particolare, eventuali ospedalizzazioni degli ospiti delle Rsa esse vengono disposte, in analogia a quanto previsto per il territorio, nel caso di pazienti con insufficienza respiratoria che possano trarre beneficio da cure intensive. I pazienti asintomatici o paucisintomatici vengono gestiti, con un modello assistenziale rivelatosi vincente a livello regionale nel fronteggiare la diffusione del Covid, presso la struttura di cui sono ospiti. Va anche ricordato che, nel caso di persone anziane, il ricovero in ospedale rappresenta un motivo di stress aggiuntivo, che provoca spesso disorientamento e un peggioramento delle condizioni generali”. La valutazione infettivologica effettua al Cesana ha evidenziato la presenza di una struttura adeguata dal punto di vista igienico-sanitario, nel cui ambito sono “state adottate buone misure di contenimento, con opportuna suddivisione degli spazi tra pazienti covid positivi e non covid”.

 


| modificato il:

Leggi altre notizie di Vittorio Veneto
Leggi altre notizie di Vittorio Veneto

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×