29 marzo 2020

Nord-Est

Dà fuoco alla moschea usando la sua tessera elettorale. Il nome è leggibile e lui viene preso

| commenti |

| commenti |

Dà fuoco alla moschea usando la sua tessera elettorale. Il nome è leggibile e lui viene preso

PADOVA - E' stato scoperto e denunciato dai carabinieri di Padova l'autore dell'attentato incendiario, avvenuto ieri, alla moschea nella zona Stanga di Padova. A tradire l'uomo, un 57 enne padovano, la tessera elettorale con il suo nome che aveva usato per appiccare il fuoco. L'indagato non è legato a nessun partito e il suo atto non è a sfondo xenofobo e nemmeno riconducibile a pregiudizi religiosi, ma è da inquadrare in una reazione abnorme ad una lite per futili motivi.

 

L'uomo per ben due volte tra domenica e ieri aveva tentato di dar fuoco al portone d'ingresso del centro di preghiera "La saggezza". In quest'ultima occasione le fiamme avevano attecchito al portone e solo l'intervento di una pattuglia dell'Arma, in perlustrazione nella zona, ha evitato l'espandersi dell'incendio.

 

All'identità dell'uomo i carabinieri sono arrivati visionando i filmati delle telecamere sia della moschea che di quelle sparse per la zona, ma soprattutto dalla tessera elettorale con il suo nome trovata semibruciata sul posto.

 

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×