02 dicembre 2020

Conegliano

Danzando attorno alla panchina rossa per dire no alla violenza

Un video immortalerà le coreografie delle allieve della scuola di danza di Conegliano, contro la violenza sulle donne

| Tiziana Benincà |

immagine dell'autore

| Tiziana Benincà |

Danzando attorno alla panchina rossa per dire no alla violenza

CONEGLIANO - Danza, espressione corporea, esternazione di sentimenti, consapevolezza, reazione: potremmo riassumere così tutti gli aspetti che caratterizzano l’iniziativa intrapresa dall’Associazione Espressione Danza di Conegliano. In vista della Giornata Internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne, che si terrà il prossimo 25 novembre, Martina Tomasi, presidente dell’Associazione, ha deciso di cogliere lo spunto lanciato da una mamma per realizzare un video sul tema, coinvolgendo una decina di allieve delle scuole superiori di primo e secondo grado.

 

“A seguito delle disposizioni governative, abbiamo pensato di rimanere vicino alle ragazze, dando loro degli stimoli artistici che avessero un fondo culturale e di attualità” così commenta la Presidente “C’è un rapporto che va al di là della semplice lezione di danza e quindi ci dispiaceva che si sentissero un po’ abbandonate. Abbiamo così iniziato ad esercitarci presso il Castello di Conegliano, in sicurezza e per raggiungerlo passavamo sempre davanti alla panchina rossa”. Le panchine rosso sangue presenti in molte città rappresentano le donne venute a mancare a seguito di queste brutalità e l’anno in corso ha registrato un preoccupante aumento di casi di violenze, motivo in più per sensibilizzare maggiormente le ragazze sul tema.

 

“Abbiamo parlato di questo gravissimo problema sociale con le ragazze e abbiamo chiesto loro di elaborare una loro coreografia personale lavorando con il loro corpo su una panchina, considerandola parte della scenografia e sostegno. Allo stesso tempo ognuna doveva esprimersi liberamente per fare emergere un’espressione corporea in grado di dimostrare il proprio rifiuto alla violenza”. Un modo per affrontare temi d’attualità importanti vivendo la propria città, imparando a reagire ai soprusi e dimostrando coraggio nell’esternare delle proprie sensazioni o paure; ora non ci resta che attendere qualche giorno per vedere il video sui canali social e sul sito dell’Associazione.

 



foto dell'autore

Tiziana Benincà

Leggi altre notizie di Conegliano
Leggi altre notizie di Conegliano

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×