28 ottobre 2020

Oderzo Motta

Ex Caserma Zanusso, dopo i test rapidi spuntano 61 positivi: 58 ospiti e 3 operatori

Il risultato dovrà essere confermato domani

| Gianandrea Rorato |

| Gianandrea Rorato |

ex Caserma Zanusso

ODERZO - Eseguiti oggi oggi i tamponi di screening all’ex Caserma Zanusso di Oderzo: 61 i positivi accertati.

Questi gli esiti dei test rapidi:

OSPITI: 165 testati di cui 107 negativi e 58 positivi

OPERATORI: 14 testati di cui 11 negativi e 3 positivi

Per la conferma delle positività bisognerà attendere, domani, l’esito del tampone molecolare.

Spiega l’Ulss in una nota: «Per tutti gli ospiti della struttura resta confermata la quarantena all’interno dell’ex Caserma. Le positività confermate domani con il molecolare saranno sottoposte a nuovo tampone tra 14 giorni: per i negativi, invece, il prossimo screening è stato fissato l’8 ottobre».

SCUOLE

Oggi sono state collocate in quarantena due classi, rispettivamente in una Primaria del Distretto Treviso e in una del Distretto Pieve di Soligo. La disposizione è scattata, trattandosi di classi 1e, a seguito di una singola positività tra gli alunni.

 

IN PREFETTURA


Nel frattempo oggi in Prefettura è stata convocata la riunione del Comitato Provinciale per l’ordine e la Sicurezza pubblica convocato dal Prefetto Maria Rosa Laganà.

Alla riunione erano presenti, oltre ai rappresentanti di vertice delle Forze di Polizia, il Sindaco del comune di Oderzo Maria Scardellato, i vertici della locale Azienda sanitaria e il rappresentante legale della cooperativa che gestisce i servizi di accoglienza all’interno della struttura.

Dopo il rifiuto opposto, nei giorni scorsi, da 70 richiedenti asilo di sottoporsi al tampone per la verifica di eventuali altri casi di positività, l’ex Caserma era stata posta in quarantena obbligatoria per motivi di salute pubblica fino al 9 ottobre, con conseguente attivazione di un presidio di vigilanza continuativo, da parte delle Forze di Polizia, per assicurare il rispetto del provvedimento sanitario.

In una nota, la Prefettura conferma la segnalazione dell’Ulss: «Stamane l’Azienda sanitaria ha potuto regolarmente sottoporre tutti gli ospiti presenti a screening, in esito al quale 58 di loro sono risultati positivi e per questo sono stati collocati subito in isolamento.

Al termine del periodo di quarantena, analogamente a quanto successo per il caso del centro di accoglienza della “Serena”, verranno ripetuti i tamponi fino all’accertamento della completa guarigione di tutti i richiedenti asilo risultati positivi.

La situazione all’interno della struttura è tranquilla e gli ospiti stanno tenendo, al momento, un comportamento improntato alla collaborazione.

In esito al Comitato, sono stati confermati i servizi di vigilanza fissa attualmente in essere all’esterno della struttura».
 

 


| modificato il:

Gianandrea Rorato

Leggi altre notizie di Oderzo Motta
Leggi altre notizie di Oderzo Motta

Dello stesso argomento

immagine della news

05/10/2018

Caserma Zanusso verso la chiusura?

Colloquio tra il vicepremier Matteo Salvini e il sindaco di Treviso Mario Conte. L'idea è quella di diminuire progressivamente il numero di ospiti dell'hub

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×