25 gennaio 2020

Montebelluna

Lampioni spenti a Montebelluna: i cittadini stanchi improvvisano un censimento sui social

È bastato un post con tanto di foto che lamenta il problema per scatenare un elenco di vie senza luce

Ingrid Feltrin Jefwa | commenti |

immagine dell'autore

Ingrid Feltrin Jefwa | commenti |

Lampioni spenti

MONTEBELLUNA – Cittadini non solo indignati ma in alcuni casi proprio arrabbiati per lo stato in cui versa l’illuminazione pubblica. Dopo un energico post di Emiliano Guerra, noto in città per le sue campagne di pulizia del Parco Manin nonché referente del Controllo del vicinato, in molti hanno segnalato problemi analoghi, di fatto dando vita ad uno spontaneo censimento del disagio a fronte di una carenza che ha ripercussioni sotto il profilo della sicurezza. “Mesi di segnalazioni e-mail, ma il parcheggio Palamazzalovo continua ad essere al buio: 14 lampioni sempre spenti. Eppure... "c'è chi sta peggio" (cit.)”: scrive Guerra citando la risposta di un mese fa data dall’assessore ai lavori pubblici Toaldo, che alle proteste per la mancanza di luce nelle strade aveva rassicurato e concluso con una considerazione personale. Guerra quindi posta la foto del Palamazzalovo e dei tanti lampioni spenti che s’intravedono grazie a quelli accesi del Levi.

Nella pagina del gruppo Vivere Montebelluna, segue quindi la considerazione di un’altra montebellunese: “Non sono solo quelli spenti! Anche intorno alle scuole medie è tutto buio, eppure ho segnalato varie volte!”. Va rammentato che le scuole medie sono state vandalizzate dai writer, nonché oggetto di ripetuti furti con il saccheggio dei computer. “Via Natisone sempre al buio e con voragini, non più buche, per fortuna i residenti si svenano per illuminare a proprie spese onde evitare ai passanti di finire nel fosso”: è l’ennesimo commento quindi a cui si aggiunge la protesta garbata di Mercato Vecchio dove i lampioni non sono spenti ma bensì inesistenti. L’invito spassionato di Guerra è quello di segnalare nel sito del Comune con l’auspicio che qualcuno intervenga.

 



foto dell'autore

Ingrid Feltrin Jefwa

Leggi altre notizie di Montebelluna
Leggi altre notizie di Montebelluna

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×