04 giugno 2020

Oderzo Motta

Mercato di Oderzo, si lavora per la sistemazione dei banchi

I cambi di mercoledì scorso erano avvenuti a causa delle restrizioni imposte dal virus

| commenti |

| commenti |

Mercato di Oderzo, si lavora per la sistemazione dei banchi

ODERZO - Mercato di Oderzo, comune al lavoro per riconsiderare modifiche alla disposizione dei banchi.

I cambi non potranno essere previsti già per mercoledì prossimo, ma l’obiettivo è fare il prima possibile dopo l’accordo tra Amministrazione e ambulanti mercoledì scorso.

In questi giorni dunque si sta lavorando alla graduatoria attraverso cui nelle prossime settimane si potranno riassegnare i posteggi del mercato di Oderzo. I cambi erano avvenuti a causa delle restrizioni imposte dal virus.

In un post su facebook il sindaco Maria Scardellato spiega: «Il mercato non può essere aperto così come era prima del Coronavirus perché non è possibile recintare il centro storico e contingentare gli accessi. Unica possibilità è quella di aumentare la superficie totale ed eliminare i punti di maggior attrazione e confluenza per diminuire la concentrazione delle persone.

Il problema non è solo la distanza tra bancarelle o tra venditore e compratore ma anche e soprattutto eliminare la possibilità di assembramento tra clienti del mercato, clienti dei negozi, residenti e passanti in generale (...).

La concentrazione di persone può comunque verificarsi casualmente e per questo ci sono vigili e protezione civile pronti ad intervenire in caso di necessità .

Detto questo, era necessario fare una nuova distribuzione di bancarelle occupando più vie e più piazze.

Ho chiesto agli uffici di fare lo sforzo di elaborare la nuova distribuzione in due giorni , perché desideravo dare subito la possibilità di lavorare a chi mi aveva detto di averne assoluta necessità . Ringrazio sempre i dipendenti che hanno fatto di tutto per riuscirci. Abbiamo fatto la scelta di dividere per aree merceologiche proprio perché nel cambiamento generale i clienti potessero orientarsi meglio , e poi una scelta geometrica ovvero per dimensione di bancarelle , dando priorità alla sicurezza dei passaggi mezzi di soccorso ( strada più stretta bancarelle più strette , strada più larga bancarelle più larghe ) .

Non abbiamo fatto in tempo a far scegliere secondo graduatoria perchè volevo aprire mercoledì e non c’era il tempo. Spiace enormemente che molti non abbiano aperto le loro bancarelle per protesta (...), comunque finché ci sarà lo stato di emergenza Coronavirus la pianta rimarrà questa , salvo qualche possibile piccolo aggiustamento.

Possiamo invece rifare l’assegnazione dei posti secondo graduatoria. I commercianti potranno scegliere in ordine di graduatoria tra i banchi della propria dimensione o più piccoli accettando il ridimensionamento. Quindi non ci sarà più la divisione per aree merceologiche».

 

Mercoledì le proteste in centro


 

 

Leggi altre notizie di Oderzo Motta
Leggi altre notizie di Oderzo Motta

Dello stesso argomento

immagine della news

21/09/2014

Oderzo, il mercato è "storico"

Il riconoscimento permette di avvalersi dell’opportunità di ottenere dalla Regione contributi per interventi di recupero e conservazione

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×