22 febbraio 2020

Castelfranco

VERTENZA USL, NUOVA ASSEMBLEA PER I LAVORATORI

La richiedono in un comunicato congiunto Cgil, Cisl e Uil

| commenti |

| commenti |

Castelfranco/Montebelluna – Cgil, Cisl e Uil propongono un’assemblea affinché i lavoratori possano esprimere il loro parere sull’accordo. Continua quindi la vertenza che riguarda i dipendenti dell’Usl 8 oggetto di trasferimento in seguito all’attuazione del project financing per il completamento dell’ospedale.

Una vertenza che è riuscita anche a contrapporre sindacati confederati e sindacati autonomi. Ora si getta acqua sul fuoco. “Cgil, Cisl e Uil esprimono solidarietà al coordinatore della rsu e a tutti i componenti rsu per gli attacchi rivolti da un sindacato autonomo”, recita un comunicato congiunto.

Dopo aver sottolineato che 50 lavoratrici considerate in esubero saranno riassorbite e che per 14 di loro ci sarà la cassa integrazione straordinaria, i sindacati fanno notare come la trattativa continui.

“Nei prossimi giorni – si legge nella nota - svolgeremo un incontro con l’Usl per definire la situazione dei 76 dipendenti che, a scanso di equivoci, non rischiano il posto di lavoro, non rischiano la privatizzazione, rimangono dipendenti Usl con l’applicazione del contratto di sanità e contratto integrativo Usl, continueranno a beneficiare di produttività e progressioni orizzontali, rientreranno nei piani di progressioni verticali, continueranno a mantenere le 36 ore di lavoro, continueranno a mantenere ogni garanzia avuta fin ora come tutti i lavoratori dell’Usl. Dopo l’incontro con l’Usl convocheremo un’assemblea con tutti i lavoratori dei servizi interessati per presentare le proposte che usciranno dal tavolo”.

 

Leggi altre notizie di Castelfranco
Leggi altre notizie di Castelfranco

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×