30 maggio 2020

Vittorio Veneto

ACCIDENTALE IL ROGO ALLA COLUSSI

Escluso il dolo, le fiamme si sarebbero sviluppate per surriscaldamento

| | commenti |

| | commenti |

(Foto OggiTreviso)

Vittorio Veneto. Esclusa la natura dolosa dell'incendio scoppiato mercoledì notte all'interno del biscottificio Colussi. Le fiamme si sarebbero sviluppate a causa del surriscaldamento dei biscotti. Probabilmente, se ci fosse stato qualcuno all'interno dell'azienda al momento dell'accensione dell'incendio, il tutto sarebbe stato spento in poco tempo.

I danni provocati dal fuoco ammontano a circa 30 mila euro: sono andati persi 900 quintali di farine e biscotti ma non sono stati danneggiati macchinari né la struttura.

Alla Colussi la produzione dovrebbe riprendere regolarmente lunedì. Confermata come previsto la chiusura del biscottificio: gli operai lavoreranno per tutto il mese di luglio e in agosto godranno delle ferie accumulate. L'azienda chiuderà ufficialmente il 31 di agosto e da settembre partirà la cassa integrazione per circa 50 dipendenti.


 

Leggi altre notizie di Vittorio Veneto
Leggi altre notizie di Vittorio Veneto

Dello stesso argomento

immagine della news

26/06/2008

I BAICOLI IN FUMO

Incendio alla Colussi. Le fiamme divampate poco dopo la mezzanotte sono state domate alle 8 di questa mattina

21/03/2008

ADDIO BAICOLI?

Per Scottà non ci sono le condizioni economiche per far partire l'iniziativa

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×