20/01/2022coperto

21/01/2022sereno

22/01/2022sereno

20 gennaio 2022

Conegliano

"Non sono un no vax ma dico che non bisogna vaccinarsi tutti"

Parla il sindaco-medico Riccardo Szumski appena radiato dall'Ordine dei medici. Neanche la variante Omicron lo impensierisce: "Tutto diventerà come una influenza". Il problema è: quando e a che costi?

| Roberto Grigoletto |

immagine dell'autore

| Roberto Grigoletto |

il sindaco-medico Riccardo Szumski

SANTA LUCIA - La fiaccolata di venerdì sera a Santa Lucia, il suo Comune, lo aveva commosso. Eccome. Ce lo ripete oggi il sindaco-medico Riccardo Szumski. “Perché sì, sarò anche duro di carattere ma insomma…”

E’ rimasto sorpreso anche lei di questa dimostrazione di affetto… A proposito: a chi è andata: al sindaco, al medico o a tutte e due?

Incredibile a dirsi e più ancora a pensarsi: la fiaccolata è stata promossa a favore del medico da un gruppo politico di opposizione.

E chi vi ha partecipato?

I tanti cittadini che ho curato e continuo ad assistere

Ma non è stato radiato dall’Ordine dei medici?

Il provvedimento non è effettivo; mi è concesso un tempo per difendermi. Io ho sempre curato i miei pazienti. La radiazione proprio non me la merito.

Se tanti hanno solidarizzato con lei, sono però molti quelli che non la amano proprio.

E mi chiedo il perché.

Non ha trovato ancora una risposta?

Escludo possa essere una ripicca etero-diretta; non ho mai attaccato nessuno. Forse per il modo di dire le cose.

O forse per via di posizioni no vax?

Non sono un no vax. Il vaccino lo consiglio, lo faccio fare, lo somministro.

A tutti?

Trovo assurdo vaccinare i bambini. Molti dubbi aleggiano ancora sugli effetti dei vaccini, a cominciare dalla durata della protezione.


Insisto: nel caso degli adulti per lei le dosi dovrebbero essere inoculate soltanto ai fragili e di sicuro non a coloro che sono guariti dal Covid, è corretto?

Alle persone fragili sicuramente. Il vaccino è, per natura, preventivo; non è la cura. Che senso ha poi vaccinare chi avendo contratto il Covid ha sviluppato gli anticorpi. Mica si vaccinano ad esempio quelli che hanno avuto l’epatite.


I giovani di sana e robusta costituzione dunque possono farne a meno secondo lei…

Ma quelli si immunizzano naturalmente. Lasciamo che il virus faccia il suo decorso e diventerà come una influenza.

Veramente con tutte queste varianti non c'è da stare tanto allegri: ora dall’Africa è arrivata Omicron.

E avrebbe dovuto produrre una strage, e invece?

Invece che cosa?

Sintomi minori e diffusione più rapida: questo si registra. Si sta insistendo con una lettura terroristica secondo la quale il virus aggredirebbe in maniera sempre più pesante i non vaccinati.

Scusi dottore, però in Sudafrica il numero di casi non è così trascurabile.

Ma ciò dipende dalla bassissima percentuale di vaccinati.

Ma allora i vaccini servono o non servono?

Ripeto: vanno vaccinati i fragili, quelli che non potrebbero guarire da soli o con gravi patologie.

Il numero di decessi che anche dalle nostre sta risalendo non la impensierisce?

Guardo i dati del mio Comune e sinceramente non osservo questi grandi picchi.

Insomma lei rimane sulle sue posizioni. Neanche la comunità medico-scientifica è riuscita a persuaderla?

A persuadersi devono essere quei cittadini che nutrono dubbi e non ricevono risposte, soprattutto sugli effetti immediati ma anche a lungo termine dei vaccini. E che invece non trovano risposte.

 

LEGGI ANCHE:

 

Fiaccolata per Szumski, il corteo riempie le vie del paese

 

 

 

 


| modificato il:

foto dell'autore

Roberto Grigoletto

Leggi altre notizie di Conegliano
Leggi altre notizie di Conegliano

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×