28/01/2022nubi basse

29/01/2022velature sparse

30/01/2022sereno

28 gennaio 2022

Castelfranco

Premiati in Teatro accademico i più buoni "biscotti del Semitecolo"

Il concorso, suddiviso in tre categorie, ha ricevuto i complimenti anche dalla presidente del Consiglio comunale di Venezia: «Valorizzate l'identità e le tradizioni delle nostre due città».

| Leonardo Sernagiotto |

immagine dell'autore

| Leonardo Sernagiotto |

Premiazione

CASTELFRANCO - Per la sua azione in favore del mercato delle biade nel 1586, il podestà Giorgio Semitecolo si guadagnò il rispetto e la riconoscenza di moltissimi castellani. Ad oltre 400 anni dalla sua amministrazione, la città di Castelfranco gli ha tributato un doppio riconoscimento, prima con una mostra a fumetti allestita per tutta l’estate 2021, successivamente con un biscotto che ricordasse l’attenzione che Semitecolo, e la Serenissima in generale, ripose nella salvaguardia delle attività legate all’agricoltura.

Pensato perché possa fungere anche da souvenir della città del Giorgione, il biscotto è stato realizzato nell’ambito di un concorso bandito per sole aziende e che ieri ha visto i vincitori premiati nella cornice del Teatro accademico, alla presenza del vicesindaco Marica Galante, dell’assessore alla Cultura Roberta Garbuio e della presidente del Consiglio comunale della città di Venezia, Ermelinda Damiano. Partner dell’iniziativa, l’Istituto alberghiero “G. Maffioli”, sotto la direzione artistica del prof. Marco Valletta.

I dieci membri della commissione giudicatrice, formata da due esperti del settore alimentare e da otto “assaggiatori” scelti tra artisti e realtà operanti per la divulgazione dell’immagine di Castelfranco, hanno valutato i biscotti nelle tre categorie di concorso, ciascuna delle quali caratterizzata da un ingrediente specifico. L’esito della valutazione, avvenuta naturalmente “alla cieca” (i giurati non conoscevano la paternità di ciascun biscotto), ha visto di seguenti vincitori, premiati ciascuno con una statuetta realizzata dallo scultore Sergio Comacchio:

  • Vincitore Categoria A (ingrediente caratterizzante “elemento alcolico”): Panificio Zuanon
  • Vincitore Categoria B (ingrediente caratterizzante “farine di diversi cereali di natura integrale”): Pasticceria Baking Bees
  • Vincitore Categoria C (ingrediente caratterizzante “erba aromatica, frutto, o spezia di tradizione veneta”: Pasticceria Opera

Commenta la vicesindaco, Marica Galante: «Grazie alle aziende del territorio che hanno accolto la sfida, mettendoci in gioco e mettendosi nella condizione di essere giudicate. È un bel segnale perché l’intento del concorso era duplice: quello culturale ma anche quello di creare, attraverso un prodotto goloso come biscotto uno strumento identitario della nostra città creando così ulteriori input per accrescere la visibilità di Castelfranco Veneto».

Aggiunge Ermelinda Damiano, del comune di Venezia: «Ringrazio il Comune di Castelfranco Veneto e tutti coloro che hanno pensato e ideato questa splendida e originale iniziativa. Omaggiando una figura, quella del podestà Zorzi Semitecolo, che lega la storia delle nostre città, sono state valorizzate la nostra identità e le nostre tradizioni. I biscotti di Semitecolo diventeranno così un patrimonio identitario comune che ci ricorderà la grande storia e i prodotti tipici di due città meravigliose quali sono Castelfranco e Venezia».

 


| modificato il:

foto dell'autore

Leonardo Sernagiotto

SEGUIMI SU:

Leggi altre notizie di Castelfranco
Leggi altre notizie di Castelfranco

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×