29/01/2022velature sparse

30/01/2022sereno

31/01/2022foschia

29 gennaio 2022

Ciclismo

Altri Sport

Simone Pederiva esulta nel fango di Longano di Sedico

Mentre Giorgia Pellizotti vince a Follonica

|

|

Simone Pederiva esulta nel fango di Longano di Sedico

TREVISO - A Follonica, nella prova del Giro d’Italia, vittoria di una figlia d’arte tra le donne Esordienti: Giorgia Pellizotti torna a marcare il cartellino al Giro d’Italia Ciclocross con una guida leggera sul fango che proprio nel corso della sua gara cominciava a diventare più viscido: «Il percorso nel vecchio ippodromo è stato bellissimo – ha commentato la figlia di Franco, ex professionista - Era bello perchè c'erano tante rampe, molto da spingere. Un abbraccio a un amico che si è rotto il polso ieri in prova, a mio fratello che ha compiuto 18 anni ieri e a Pietro Deon che si è infortunato al radio» ha aggiunto con una sensibilità d’altri tempi.

1 Pellizotti Giorgia (G.S. Mosole)

2 Bianchi Elisa (Team Piton) - maglia rosa-azzurra

3 Azzetti Nicole (Team Piton)

 

Allievi Uomini 1° anno

Spesso la gara riservata agli Allievi è la più spettacolare di tutto il programma giornaliero del GIC e anche il GP Città di Follonica Pef Power non ha tradito le attese. Straordinaria e sopra le righe la prestazione del friulano Ettore Fabbro, deciso a riconquistare la maglia bianca, obiettivo che ha perseguito con mirabile precisione, dimostrandosi estremamente più veloce e tecnico di molti colleghi del secondo anno partiti 1 minuto prima di lui. A lungo Riccardo Da Rios ha provato a resistere per mantenere il simbolo del primato, ma un leggero cedimento nel finale ha favorito il rientro di Giulio Pavi degl’Innocenti, che inserendosi tra i due ha involontariamente dato una mano a Fabbro per la maglia: la tenzone termina col punteggio in parità, ma con il simbolo del primato che migra sulle spalle del friulano in virtù dell’ultimo miglior risultato. Siamo appena al giro di boa e la stagione si preannuncia sempre più scoppiettante.

«La pioggia ha ribaltato tutto, sono andato via con il mio passo, vedevo i primi avanti a me e questo è stato di grande stimolo – ha confermato Ettore Fabbro - Questa vittoria la dedico alla squadra, alla famiglia e alla mia ragazza».

1 Fabbro Ettore (Jam'S Bike Team Buja) - maglia bianca

2 Pavi Degl'Innocenti Giulio (Michele Bartoli Academy)

3 Da Rios Riccardo (Soc. Sport.Sanfiorese)

 

Simone Pederiva nel fango di Longano di Sedico

Nel Trofeo Triveneto, a Longano di Sedico, tra gli open è stato vero e proprio dominio di Simone Pederiva. Il trevigiano della Sportivi del Ponte è riuscito a fare la differenza proprio sui tratti a piedi e ha inflitto più di tre minuti agli avversari. In seconda e in terza piazza hanno terminato Franco Adaos (Fox Team) e Enrico Barazzuol (Sportivi del Ponte). Nella competizione riservata agli juniores si è formato subito il gruppetto dei migliori, ma nei giri finali Alessandro Gallio (Sportivi del Ponte) è stato capace di distanziare di più di un minuto Giorgio Manto (Rudy Project) e il fratello Filippo Gallio. Grande partecipazione ed entusiasmo nelle prove riservate alle categorie giovanili. Tra gli allievi, rispettivamente del secondo e del primo anno, il duro tracciato bellunese ha esaltato le prestazioni di Alessio Paludgnach (Team Granzon) e Pietro Duregon (Sanfiorese). Tra le ragazze invece vittoria per Alice Bulegato (Sportivi del Ponte)

 

Sandro Bolognini

 

Le società Sportive

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×