18/05/2022pioviggine e schiarite

19/05/2022poco nuvoloso

20/05/2022poco nuvoloso

18 maggio 2022

Benessere

Vacanza negli Stati Uniti annullata a causa dell’ESTA

|

|

New York

Se non si presta attenzione alla compilazione del modulo di richiesta dell’ESTA, è possibile che la vacanza venga cancellata a causa di un semplice errore. Ecco come evitarlo.

L’ESTA è un'autorizzazione al viaggio elettronica che può essere di grande utilità se si desidera viaggiare negli Stati Uniti e non si ha il tempo di richiedere un visto tradizionale. In effetti, il sistema è stato messo in atto per aiutare i cittadini di alcuni paesi a recarsi negli Stati Uniti senza dover passare attraverso questa procedura un tempo obbligatoria. Tuttavia, nonostante la semplicità di questa pratica che si effettua interamente online, bisogna prestare attenzione alle risposte date nel formulario perché una semplice manovra errata o un errore dovuto a una svista possono provocare l'annullamento del viaggio. Spieghiamo qui in concreto quali errori bisogna assolutamente evitare per essere sicuri di recarsi negli Stati Uniti.

 

Come andare facilmente negli Stati Uniti grazie al dispositivo ESTA

Innanzitutto, è importante fare un richiamo sul funzionamento del sistema ESTA come autorizzazione al viaggio. Questo dispositivo consente di viaggiare negli Stati Uniti per soggiorni turistici o d'affari senza dover affrontare la pesante e vincolante procedura amministrativa di richiesta di visto.

Basta infatti andare su un sito che offre un modulo di domanda ufficiale e compilarlo con la massima cura. In questo modulo, viene richiesto di inserire i dati personali, il numero del passaporto biometrico o elettronico e l'indirizzo e-mail nonché di rispondere a una serie di domande riguardanti le intenzioni del viaggiatore, lo scopo del viaggio, lo stato di salute, la situazione personale in termini legali e i viaggi precedenti. Tutte queste domande hanno lo scopo di valutare se si rappresenta o meno una minaccia per la sicurezza statunitense e quindi decidere se sia possibile rilasciare o meno il permesso di soggiorno.

Una volta completato il modulo, per convalidarlo è sufficiente effettuare il pagamento in carta di credito delle spese richieste. La risposta alla richiesta verrà inviata tramite e-mail entro un massimo di 72 ore ma il più delle volte entro poche ore. Per la pratica, non è necessario andare in nessun ufficio né fornire documenti o stampare una versione cartacea. Infatti, una volta concessa, l’ESTA viene allegata elettronicamente al passaporto del richiedente che sarà quindi l'unico documento da presentare durante il viaggio.

 

Le conseguenze di un errore durante la richiesta di ESTA online

Ciò di cui i viaggiatori che desiderano utilizzare questo sistema per il loro viaggio negli Stati Uniti sono meno consapevoli è che un piccolo errore nelle risposte alle domande del modulo può avere conseguenze più o meno importanti, e persino costringerli ad annullare il viaggio.

Ci sono diversi gradi di importanza a seconda delle domande del questionario e, se alcuni errori sono considerati minori e non metteranno in discussione la possibilità di ottenere un’ESTA, altri possono arrivare fino ad impedire di ottenerla o di ottenere un visto classico.

Ciò riguarda in particolare le domande che vengono poste nella seconda parte del questionario e che si riferiscono alle intenzioni del viaggiatore nel corso del viaggio o al passato del richiedente. Ad esempio, se ci si sbaglia nel rispondere alle domande relative alla propria appartenenza a un gruppo terroristico, ai paesi visitati di recente o all’intenzione di compiere o meno un grave atto nel paese, naturalmente si sarà immediatamente iscritti nella lista rossa dei servizi di immigrazione statunitensi. Un tale errore non solo renderebbe impossibile l’ottenimento dell’ESTA ma si potrebbe essere interdetti di soggiorno negli Stati Uniti per un tempo che può arrivare fino a diversi anni. In questo caso, non sarà possibile richiedere nuovamente un'autorizzazione al viaggio o ottenere un visto senza doversi giustificare e convincere, se si è fortunati, le autorità statunitensi del consolato o dell'ambasciata statunitense del proprio paese di residenza.

Bisogna quindi fare molta attenzione a rispondere correttamente a tutti questi elementi senza sbagliarsi.

 

Come evitare di dover annullare il proprio soggiorno negli Stati Uniti a causa dell’ESTA.

Come è ormai chiaro, la richiesta di ESTA online è una procedura facile e veloce che permette di ottenere un'autorizzazione al viaggio per gli Stati Uniti in poche ore e senza spostarsi da casa ma questa procedura, se mal eseguita o non verificata, può anche causare degli inconvenienti più o meno gravi, inclusa la cancellazione definitiva del viaggio negli Stati Uniti.

In effetti, se si commette un errore nella maniera di rispondere a uno degli elementi critici del modulo, non sarà possibile ottenere questa autorizzazione di soggiorno e, talvolta, nemmeno un visto classico. D'altro canto, anche se resta la possibilità di ricorrere a un visto tradizionale, ci vorrà più tempo e denaro ed è possibile che non si ottenga il documento in tempo se il viaggio è già programmato.

Chiunque può commettere un errore di disattenzione o semplicemente compiere una manipolazione errata sulla tastiera quando si fa domanda per l’ESTA online ma, fortunatamente, c'è un modo semplice per evitare di dover annullare la propria vacanza negli Stati Uniti. Infatti, nei siti che offrono i moduli di richiesta di ESTA in italiano, è sempre possibile controllare tutte le risposte prima di convalidarle e di procedere al pagamento delle spese. Basta quindi semplicemente prendersi il tempo di effettuare questa verifica per evitare problemi o malintesi.

In caso di dubbi su come rispondere ad una particolare domanda, si consiglia di rivolgersi ai consulenti del sito scelto o di cercare delle informazioni anziché rispondere a caso o di rischiare di commettere un errore grave.

Seguendo questa procedura alla lettera e facendo attenzione ai possibili errori, la probabilità di ottenere l’autorizzazione è alta.

 

 

Pubbliredazionale

 



vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×