05 dicembre 2020

Vittorio Veneto

“Un mercato a Porta Cadore”

Lo propone il consiglio di quartiere della Val Lapisina

| Claudia Borsoi |

immagine dell'autore

| Claudia Borsoi |

La piazza di Porta Cadore

VITTORIO VENETO – Dopo Serravalle, Ceneda e Meschio, anche la Val Lapisina chiede un mercato rionale. Se ne parlerà mercoledì 2 settembre, alle 20.30, nella seduta pubblica del consiglio di quartiere che si terrà nelle ex scuole elementari di Nove di via Lapisina.

 

Diversi i punti all’ordine del giorno, dalla sicurezza stradale lungo la provinciale che attraversa l’abitato di Longhere, dove in passato si sono verificati anche incidenti mortali, alle potenzialità turistiche della valle, legate al lago Morto e all’ex stazione ferroviaria di Nove. E poi il consiglio di quartiere ufficializzerà al sindaco Antonio Miatto, che sarà presente alla riunione di mercoledì sera, la richiesta di un mercato a Porta Cadore.

 

«Crediamo che un mercato a Porta Cadore possa essere un’occasione per valorizzare anche le attività commerciali qui presenti – spiega il presidente del consiglio di quartiere Silvano De Nardi -. Ho già preso dei contatti con Coldiretti per capire la loro disponibilità. Per farlo servirà l’autorizzazione del Comune. Potrebbe essere un mercato sul tipo di quello del venerdì di piazza XXV Aprile, dunque un mercato del contadino, con i produttori locali, del vicino Alpago e della Vallata. A me piacerebbe farlo di sabato». Due le possibili collocazioni per il mercato: la piazza-parcheggio di Porta Cadore (in foto sopra) o la piazza Santa Giustina dove si trova la chiesa.

 



foto dell'autore

Claudia Borsoi

Leggi altre notizie di Vittorio Veneto
Leggi altre notizie di Vittorio Veneto

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×