15/07/2024sereno

16/07/2024sereno

17/07/2024sereno

15 luglio 2024

Italia

22enne si toglie la vita pochi giorni dopo il suicidio della fidanzata 16enne

Nella stessa zona 22 vittime dall'inizio del 2024

| Carlo De Bastiani |

immagine dell'autore

| Carlo De Bastiani |

suicidio

Un ragazzo di soli 22 anni, sopraffatto dal dolore per la perdita della sua fidanzata 16enne, ha compiuto l'estremo gesto di togliersi la vita nella notte tra il 16 e il 17 giugno. Questo tragico evento segue di appena due settimane il suicidio della giovane fidanzata, avvenuto il 4 giugno.

 

Gli ultimi strazianti messaggi sui social media raccontano una storia di amore profondo e di una sofferenza insostenibile. Su Facebook, il 22enne aveva scritto: "Buon viaggio amore, per sempre dentro di me. Un giorno ci rincontreremo e due mozziconi per lo scherzetto che hai fatto te li do, promesso". Su TikTok, aveva condiviso un video con foto e filmati della coppia, scrivendo: "Ora sei già lì ad aspettarmi - tutto sembrava andare bene quel giorno, fino a quel maledetto ultimo messaggio, quel maledetto momento".

 

Un fenomeno allarmante 

 

Purtroppo, questa tragedia non è un caso isolato nella provincia di Frosinone. Secondo quanto riportato dall'Agenzia Giornalistica Italiana (AGI), dall'inizio dell'anno si sono verificati ben 22 suicidi, la maggior parte dei quali coinvolgenti giovani tra i 16 e i 30 anni. Solo nel mese di maggio, nove persone si sono tolte la vita, tra cui un sedicenne e due 23enni.

 

Esperti e autorità locali stanno lavorando per comprendere le ragioni di questa tendenza preoccupante e per fornire supporto e assistenza alle famiglie colpite da queste tragedie.

 

Un appello alla sensibilizzazione e al sostegno

 

Questa storia straziante ci ricorda l'importanza di affrontare il tema della salute mentale e del supporto emotivo per i giovani. È fondamentale creare un ambiente in cui possano esprimere liberamente le loro emozioni e ricevere l'aiuto necessario per superare momenti difficili.

 

Le comunità locali, le istituzioni e le organizzazioni devono unire gli sforzi per promuovere la consapevolezza sui segnali di disagio emotivo e sulle risorse disponibili per chi ne ha bisogno. Solo attraverso una maggiore comprensione e un sostegno adeguato possiamo sperare di prevenire future tragedie come quella che ha colpito queste due giovani vite.


Iscriviti alla Newsletter di OggiTreviso. E' Gratis

Ogni mattina le notizie dalla tua città, dalla regione, dall'Italia e dal mondo


 

 



foto dell'autore

Carlo De Bastiani

Dello stesso argomento

immagine della news

18/11/2022

Trovano diciottenne in casa senza vita

Sul posto sono giunti tempestivamente gli operatori sanitari che nonostante i tentativi di rianimazione hanno dovuto constatare il decesso del ragazzo

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×