26 gennaio 2021

Treviso

Aprile, dolce dormire... e senza ombrello?

La situazione meteorologica si presenterà molto tranquilla e mite a lungo

| Andrea Costantini |

| Andrea Costantini |

Aprile, dolce dormire... e senza ombrello?

Ben ritrovati a tutti dopo questi giorni festivi! Nel weekend pasquale non vi sono state precipitazioni di rilievo, tranne sporadici rovesci pomeridiani; la nota più significativa è data dalle temperature che, come previsto, hanno subito un netto abbassamento e in molte zone specie in aperta campagna, sono scese sotto zero di notte e al primo mattino. Fortunatamente l'episodio non è stato estremo, ed è stato mitigato dal soleggiamento diurno. Non si sono quindi rilevati i danni del 2003, ma in alcune zone i valori registrati sono stati i più bassi, per aprile, da 12 anni a questa parte.

Vediamo in questa mappa Arpav le minime raggiunte il giorno di Pasquetta; molti valori inferiori a 2ºC, alcune stazioni sono scese al di sotto dello zero.

 

Osserviamo ora il graduale ritorno dell'alta pressione di matrice atlantica, successivamente rinforzata da un contributo nord-africano; essa porterà stabilità e aumento termico specie pomeridiano. Nel weekend situazione immutata con qualche nube sabato, in un contesto di temperature sempre più miti specie al pomeriggio. Ci aspettano dunque ben poche novità, e continueremo a godere di giornate assai limpide e soleggiate almeno fino a venerdì.

In questa immagine, la situazione in Pian Cansiglio oggi pomeriggio ripresa dalla webcam panoramica posta alla Casera Le Rotte, con venti tesi e freddi da nord e cielo totalmente sereno (aria molto secca, valori di umidità relativa sotto al 30% verso le 14,00)

Vediamo in sintesi il tempo per i prossimi giorni:

Mercoledì 8, giovedì 9 e venerdì 10 aprile (attendibilità 90%): tempo molto soleggiato con solo qualche nube alta e sottile a tratti, ma prevarranno condizioni di sole e luminosità. Temperature in progressivo lento rialzo, ancora piuttosto fresche al primo mattino ma nettamente più miti al pomeriggio.

Sabato 11 (90%): un modesto fronte transiterà a nord delle Alpi portando nubi medio-alte sulle nostre regioni, ma senza fenomeni. Si tratterà di nuvolosità irregolare e non compatta, con qualche schiarita. Temperature massime in lieve calo, minime in aumento.

Domenica 12 (90%): si rinforza l'alta pressione con contributo subtropicale; residua nuvolosità al mattino in rapida attenuazione, e giornata nel complesso soleggiata e nuovamente assai mite. Venti deboli nord-occidentali.

Tendenza

La persistenza dell'alta pressione sembra confermata anche per i primi giorni della settimana, stante il continuo afflusso di aria fredda verso l'Oceano Atlantico e la Spagna, con conseguente “risposta” mite sul Mediterraneo. In questo contesto tenderà però ad aumentare l'umidità dell'aria nei bassi strati atmosferici, con foschie e qualche nebbia notturna che però difficilmente limiteranno il generoso soleggiamento. Clima assai mite anche in montagna, con fusione nivale anche sopra i 2000-2200m.

 



Andrea Costantini
Redazione di articoli a carattere previsionale e di approfondimento sulla meteorologia del trevigiano, con uno sguardo sempre attento al più vasto contesto ambientale dove siamo inseriti. Ruolo professionale: tecnico commerciale presso NESA http://nesasrl.eu/, progettazione, costruzione ed installazione di strumentazione professionale per monitoraggio ambientale e telecontrollo (meteorologia, idrologia, energie rinnovabili, geologia...). Dati meteo e webcam da Vittorio Veneto (TV) http://meteoravanel.altervista.org/

SEGUIMI SU:

Leggi altre notizie di Treviso
Leggi altre notizie di Treviso

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×