17 gennaio 2021

Montebelluna

Arrivano le condoglianze di Zaia ma il papà è ancora vivo: shock in una famiglia di Montebelluna

Si è trattato di certo di un errore involontario che però ha scosso non poco i parenti del malato che è tutt’ora ricoverato

| Ingrid Feltrin Jefwa |

immagine dell'autore

| Ingrid Feltrin Jefwa |

telegramma

MONTEBELLUNA – Talvolta anche le migliori intenzioni possono sortire l’effetto opposto. È quanto capitato quest'oggi a Montebelluna dove nel primo pomeriggio è giunto un telegramma ad una famiglia che da settimane vive con il fiato sospeso perché l’anziano padre è in rianimazione per il Covid.

“Carissimi, vi sono vicino in questo momento di profondo dolore per la perdita dell’amato… Sentite condoglianze. Luca Zaia, Presidente Regione del Veneto”: un garbato e sobrio messaggio che però giunge a sproposito visto che il signore in questione è ancora vivo. Ovviamente si tratta di un errore materiale di cui con ogni probabilità il governatore è totalmente ignaro ma la ricaduta sulla famiglia destinataria del telegramma è stata devastante.

“Abbiamo ricevuto oggi questo telegramma, uno shock – racconta la figlia -. Mio papà è in rianimazione intubato dal 31.12.20 ma ad oggi è ancora vivo e speriamo lo rimanga per tanto tempo ancora. Mia mamma a momenti fa un infarto nel leggerlo… è una mostruosità in un momento tanto delicato e angosciante per le famiglie colpite da questo dramma”.

La famiglia ci ha chiesto la riservatezza onde evitare che qualcuno possa ulteriormente importunare l’anziana madre che è ancora molto scossa per il telegramma in seguito al quale dopo un primo momento di disperazione, i figli del malato hanno telefonato in ospedale per accertarsi che il padre fosse ancora in vita. Vista la circostanza facciamo loro i nostri migliori auguri di pronta guarigione per il papà.
 

 


| modificato il:

foto dell'autore

Ingrid Feltrin Jefwa
Direttore responsabile

SEGUIMI SU:

Leggi altre notizie di Montebelluna
vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×