31 maggio 2020

Castelfranco

Avvistato il raro Cavaliere d'Italia

Le incessanti piogge hanno formato vasti specchi d’acqua che hanno richiamato anche il raro uccello trampoliere

| Ingrid Feltrin Jefwa | commenti |

immagine dell'autore

| Ingrid Feltrin Jefwa | commenti |

Avvistato il raro Cavaliere d'Italia

CASTELFRANCO - Le piogge incessanti hanno creato vaste pozze e specchi d’acqua in molte zone del territorio castellano, una circostanza particolare che sembra aver creato un habitat temporaneo per alcune specie ornitologiche al punto che ci sono state diverse segnalazioni di avvistamenti anche di una specie rara e superprotetta come il Cavaliere d'Italia (Himantopus himantopus).

 

Si tratta di un uccello acquatico della famiglia dei Recurvirostridi di cui Italia si stima vivano circa 4000-5000 coppie, la cui presenza negli anni Ottanta è stata molto a rischio. L’elegante uccello trampoliere, tipico delle zone umide, a quanto pare però è in buona compagnia visto che nei giorni scorsi nel cuore di Castelfranco è stato avvistato un esemplare di Garzetta (Egretta garzetta) proprio nelle fosse. Un uccello di grandi dimensioni e dal piumaggio bianco.

 

Va inoltre segnalato che pur se sono le aree della campagna quelle maggiormente interessate dal fenomeno di ristagno delle acque meteoriche, si sono riscontrati importanti pozze anche nel cortile interno dell’ospedale San Giacomo.

 



foto dell'autore

Ingrid Feltrin Jefwa

Leggi altre notizie di Castelfranco
vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×