25 febbraio 2020

Vittorio Veneto

Campane del vetro in mezzo al viale e all'entrata della città

Cittadini infuriati: "Bel biglietto da visita!"

Stefania De Bastiani | commenti |

immagine dell'autore

Stefania De Bastiani | commenti |

Campane del vetro in mezzo al viale e all'entrata della città

Viale della Vittoria, prima e dopo le polemiche

VITTORIO VENETO - Non sanno più dove piazzarle, i netturbini, le campane del vetro. Nei giorni scorsi, al termine dei lavori di rifacimento del parcheggio in piazza Marinai d’Italia, la campana verde per la raccolta del vetro che solitamente stanziava nei pressi del parchimetro del vecchio parcheggio è stata spostata in mezzo al marciapiede del centralissimo viale della Vittoria.

 

La mossa, effettuata secondo alcuni “per salvare il nuovo parcheggio”, non è piaciuta a molti cittadini che si sono chiesti: “E’ possibile piazzare un cassonetto nel bel mezzo del viale centrale della città?” La foto della campana verde è stata postata su Facebook, innescando una polemica dai toni accesi: “Fa schifo, è una vergogna!”, “Oltre che sul marciapiede è pure davanti al negozio” sono stati alcuni del commenti comparsi a didascalia dell’immagine. E’ vero che verba volant, ma questa volte le parole sono volate alle orecchie giuste e sono arrivate all’orecchio degli addetti ai lavori che, nel giro di 24 ore, hanno fatto sparire il cassonetto, lasciando solo l’impronta umida sull’asfalto.

 

Oggi, però, i vittoriesi hanno trovato una nuova sorpresa: all’entrata di Vittorio Veneto Sud, alle spalle della maestosa Vittoria Alata, sono comparsi ben due cassonetti. E se quello di viale della Vittoria aveva provocato una polemica, questi - messi in coppia all’entrata della città - hanno scatenato il putiferio: “Ottimo come ingresso in città, proprio azzeccata, una genialità”, scrive Demis su Facebook commentato la foto postata da Claudio. “Infatti tutti noi in ingresso a casa mettiamo i secchi della spazzatura” commenta Michele (mia madre sì, lo fa). “Un bel biglietto da visita”, incalza Gianni. “Perché non metterle di fronte al Municipio?” ironizza Elio, “Io lo metterei ai giardini”, propone Fabio.

I lavori in corso nei vari punti della città hanno insomma fatto sì che i cassonetti venissero piazzati nei posti meno azzeccati e più visibili ai cittadini. Che - magra consolazione - se hanno bisogno di gettare il vetro sanno dove andare.

 



foto dell'autore

Stefania De Bastiani

SEGUIMI SU:

Leggi altre notizie di Vittorio Veneto
Leggi altre notizie di Vittorio Veneto

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×