25/01/2022nubi basse

26/01/2022coperto

27/01/2022nebbia

25 gennaio 2022

Cronaca

Covid: Zaia, Veneto rischia zona gialla prossima settimana

Intervento in Consiglio, 'più prudenti, abbiamo arma vaccini'. I dati dell'ultimo bollettino regionale di oggi sulla pandemia

|

|

Covid: Zaia, Veneto rischia zona gialla prossima settimana

VENEZIA - "Siamo ancora in piena pandemia: la settimana prossima potremmo rischiare di passare in zona gialla e dobbiamo tutti essere più prudenti e assumere comportamenti virtuosi". Lo ha affermato il presidente del Veneto, Luca Zaia, intervenendo stamani al Consiglio regionale, impegnato nella sessione di bilancio. "L'arma più potente che abbiamo - ha proseguito Zaia - sono i vaccini. La campagna vaccinale ha quasi raggiunto l'86% della popolazione. Ci troviamo quindi davanti a uno scenario nuovo: a parità di contagi quotidiani, abbiamo un quarto di ricoveri rispetto al passato. Pur tuttavia, anche la vita amministrativa deve continuare e ci apprestiamo ad approvare il bilancio in uno scenario emergenziale, anche se si sono registrati segnali incoraggianti di una ripresa economica. Lo sforzo fatto non è stato indifferente. Il 'sentiment' delle imprese è ora positivo, anche se ci vuole stabilità dei mercati e libertà di movimento, in un mondo ormai globalizzato, soprattutto con riferimento al Veneto, una regione - ha concluso - molto legata al mercato internazionale".


Covid Veneto oggi, l'ultimo bollettino

Sono 1.265 i nuovi contagi da coronavirus registrati in Veneto oggi, 29 novembre, con il totale da inizio pandemia che sale quindi a 514.796. Lo riferisce il bollettino con numeri e dati covid della Regione. Gli attualmente positivi continuano a salire, con 29.768 persone in isolamento. Mentre sono 6 le vittime del virus nelle ultime 24 ore, per un totale che sale a 11.953 morti dall'inizio della pandemia il 21 febbraio 2020. "Nell'ultima settimana abbiamo avuto un aumento degli accessi nei pronto soccorso del Veneto a causa del covid, ma non credo che questo aumento si possa riferire alla variante Omicron. Il dato preoccupante è che nell'ultima settimana abbiamo avuto un aumento del 25% di ricoveri in ospedale per il Covid e del 20% ricoveri nelle terapie intensive, con Padova che è la prima provincia: nell'ultima settimana siamo arrivati a 200 casi positivi per 100 mila abitanti, una percentuale di affetti dal virus preoccupante", dice all'Adnkronos il responsabile del 118 emergenza del Veneto Paolo Rosi traccia un quadro nella situazione sempre più grave dei ricoveri negli ospedali della regione a causa del coronavirus.
 

 

 


| modificato il:

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×