13/06/2024pioggia e schiarite

14/06/2024velature sparse

15/06/2024poco nuvoloso

13 giugno 2024

Conegliano

Liberazione, sindaco cancella la festa. Ma c'è chi la riporta

Ceschin: “Un appello alla società civile per festeggiare, insieme"

| Pietro Panzarino - Vicedirettore |

immagine dell'autore

| Pietro Panzarino - Vicedirettore |

SANTA LUCIA DI PIAVE - Il sindaco di Santa Lucia Riccardo Szumski da tempo alza sempre di più l'asticella delle iniziative sensazionali. Da decenni gestore di potere nel suo comune, a più riprese ha cercato spazi sovracomunali, ma non glielo hanno consentito.

L'ultimo scacco è avvenuto all'inizio di questo anno solare, quando ha tentato di avvicinare diversi sindaci per la sua elezione a presidente dell' ex-Cit, oggi Bacino Sinistra Piave per la raccolta dei rifiuti, ma la maggioranza dei comuni gli ha preferito il suo antagonista.

 

L'ultima sua uscita riguarda la celebrazione della Festa della Liberazione, di cui quest'anno ricorre il 70° anniversario.

Il sindaco ha deciso di non celebrare il 25 aprile per protesta contro lo Stato italiano.

 

Lo storico Daniele Ceschin, che nel passato su questo tema è stato oratore a Vittorio Veneto, in Piazza, su invito dell'Amministrazione leghista e di centro-sinistra ha lanciato una iniziativa culturale.

"Di fronte a quest’atto grave che offende la memoria storica e la coscienza democratica di un'intera comunità, rivolgo un appello e un invito alla società civile della Marca Trevigiana per portare il 25 Aprile anche a S. Lucia di Piave.

La Festa – scrive Ceschin - si svolgerà in maniera semplice, senza discorsi ufficiali, ma facendo parlare i libri.

Chi vuole esserci, dovrà portare un testo o un romanzo a piacere che parla della Resistenza oppure una copia della Costituzione Italiana.

Tutti avranno a disposizione un microfono e cinque minuti per leggere un brano e commentarlo.

I libri – conclude Ceschin – sono l'antidoto contro la perdita della memoria.

Quelli che leggeremo a S. Lucia di Piave saranno un nostro modesto contributo a una cultura democratica che non può non essere antifascista.

Una cultura che va innanzitutto testimoniata e difesa. Il 25 Aprile, ma anche ogni altro giorno dell'anno.”

 

Chi volesse partecipare, come associazioni o singole persone, può segnalarlo direttamente sulla pagina dell'evento Facebook o all'indirizzo mail info@danieleceschin.it

L'appuntamento è fissato per SABATO 25 Aprile, dalle ore 17.00 alle 20.00, in Piazza 28 ottobre 1918, davanti al Municipio di S. Lucia di Piave.

 


| modificato il:

foto dell'autore

Pietro Panzarino - Vicedirettore

Leggi altre notizie di Conegliano
Leggi altre notizie di Conegliano

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×