09/12/2022rovesci di pioggia

10/12/2022pioggia debole

11/12/2022pioviggine

09 dicembre 2022

Oderzo Motta

Motta-Oderzo, la Camera di Commercio e gli studenti dell’Istituto Scarpa dialogano in tedesco

Gli studenti: "Questo progetto ci ha fatto crescere, sapevamo di avere una grande responsabilità"

|

|

MOTTA DI LIVENZA ODERZO - E’ stato un progetto pilota nato dalla volontà di creare una connessione tra il sapere degli studenti e le opportunità di un territorio economico che vuole parlare tutte le lingue per attrarre gli investimenti esteri, dare il benvenuto a chi giunge per fare buona impresa.
Di cosa si tratta? I ragazzi dell’Istituto Superiore A. Scarpa hanno tradotto in tedesco, accompagnati dalle loro insegnanti e dalla coordinatrice, la professoressa Laura Damo molti testi del portale di marketing territoriale camerale.

Il lavoro è stato pianificato con assoluta attenzione a livello delle competenze selezionando delle frasi da tradurre di facile, media, alta difficoltà. La novità è stata la terminologia economica affrontata e conosciuta in classe.

Il progetto è stato realizzato durante la pandemia con le classi in DAD. Nel corso del progetto, gli studenti virtualmente, hanno incontrato e dialogato con la tutor camerale in una assoluta armonia tra scuola e mondo istituzionale imprenditoriale.
Un’esperienza didattica innovativa che pareva impossibile all’inizio data l’articolazione complessa e la necessità di organizzare il progetto in linea con le competenze.

"Sono molto orgoglioso che un progetto così complesso, in un periodo così difficile come quello pandemico, sia comunque stato strutturato e realizzato – afferma il Presidente della Camera di Commercio di Treviso Belluno|Dolomiti Mario Pozza -. Mi complimento con il dirigente, gli insegnanti e gli studenti. Stiamo creando un dialogo, credetemi, davvero speciale, che porta a condividere assieme, le grandi trasformazioni che stanno avvenendo per interpretarle e avere nuove visioni per una rinnovata economia. Tradurre terminologie economiche significa conoscere nuovi contenuti e nuovi pensieri sin da così giovani, ma accompagnati dai professori. Credo che questo rappresenti un unicum. La mediazione linguistica – peraltro dentro le linee delle competenze chiave europee, favorisce i dialoghi capace di ridurre le incomprensioni e i preconcetti.

Oggi gli studenti ne sono tramite con le loro competenze, con la dedizione e l’impegno. Abbiamo avuto un’eccellente prova di studio applicato, il web e la rete saranno poi il tramite di questo prezioso lavoro".
"L’iniziativa rientra a pieno titolo nella metodologia didattica del Service learning, promossa da Avanguardie educative – commenta il I dirigente scolastico dell’Istituto Superiore A. Scarpa prof. Michele Giannini-. Il Service Learning infatti rappresenta un’interpretazione moderna innovativa nel concepire il rapporto fra il ”dentro” e il “fuori” scuola e tale approccio permette di realizzare percorsi di apprendimento in contesti di vita reale, finalizzati allo sviluppo di competenze disciplinari, trasversali, professionali e volti alla partecipazione attiva degli studenti. Anche questa attività pedagogica ha permesso la realizzazione del progetto, destinato a soddisfare in modo efficace un bisogno reale proprio del territorio, lavorando in sinergia con la Camera di Commercio di Treviso – Belluno|Dolomiti. Guidati dall’esperienza e dalla competenza disciplinare e pedagogica delle docenti di tedesco, prof.ssa Marcomini e prof.ssa Caramia, i veri protagonisti dell’attività sono stati gli studenti che hanno avuto l’opportunità di cimentarsi in una vera prova esperta, applicando in modo intenzionale e consapevole i contenuti di apprendimento. Risulta dunque evidente che tale attività di Service learning dà la possibilità di sviluppare vere competenze e inoltre contestualizzano fuori dall’aula scolastica i contenuti disciplinari, permettono alla scuola di svolgere un vero ruolo di partner sociale, trasformandola in un luogo “aperto al territorio”, finalizzato sviluppo e alla promozione della elaborazione culturale, della partecipazione civica e sociale, nonché della cittadinanza attiva".

"È stata un'esperienza stimolante e arricchente sia per i miei studenti che per me come docente - evidenzia la Prof.ssa Stefania Marcomini - soprattutto mi ha fatto molto piacere vedere l'impegno e l'entusiasmo con cui i ragazzi hanno affrontato questo nuovo compito che rappresenta un primo, seppur limitato, contatto con la realtà economica del nostro territorio. Ringrazio la Camera di Commercio e il nostro Dirigente Scolastico, prof. Michele Giannini, per averci dato questa bella opportunità".

"L'attività di Traduzione del sito di marketing territoriale della Camera di Commercio di Treviso – Belluno|Dolomiti, si è rivelata una esperienza interessante e allo stesso tempo ha offerto ai ragazzi spunti di riflessione: all'inizio erano titubanti sulle loro potenzialità nell'intraprendere e portare avanti questo progetto – racconta la Prof.ssa Anita Caramia - allo stesso tempo si sono dati subito da fare, cercando di lavorare al meglio. Gli alunni hanno appreso che la traduzione non è sempre un’attività così immediata e che il più delle volte bisogna cercare di trovare il termine giusto affinché chi legge possa capire al meglio termini specifici della nostra lingua madre. I ragazzi hanno certamente arricchito il loro lessico ed hanno potuto mettere in pratica le loro conoscenze linguistiche. Questa attività è stata proficua per loro".


Gli studenti della Classe 5a A Liceo Linguistico: L’esperienza del progetto con la Camera di Commercio è stata memorabile ed istruttiva. L’attività di traduzione è stata molto formativa in quanto noi studenti abbiamo appreso nuovo lessico, nuove frasi idiomatiche e strutture sintattiche della lingua tedesca che non avremmo mai imparato se non avessimo preso parte a questo progetto. Attraverso il lavoro a gruppi abbiamo condiviso opinioni, abbiamo collaborato, ci siamo consigliati a vicenda e ci siamo divertiti!

Grazie al sostegno della prof.ssa Marcomini abbiamo risolto dei dubbi, corretto alcuni errori e reso più scorrevole la lettura poco fluida di certe frasi. Questo progetto ci ha fatto crescere: sapevamo di avere una grande responsabilità e questo ci ha spinti a dare il meglio di noi. Vorremmo perciò ringraziare la Camera di Commercio per averci dato l’opportunità di lavorare con loro e per aver creduto in noi.


Gli studenti della Classe 5a B Liceo Linguistico: È stata un’esperienza nuova, molto interessante che ci ha permesso di esprimere al meglio le nostre abilità e le nostre conoscenze della lingua tedesca. Nel momento in cui ci è stato proposto questo tipo di attività eravamo timorosi di non avere le giuste capacità e soprattutto di sbagliare, ma con il senno di poi siamo riusciti a superare le difficoltà e a raggiungere il risultato finale, ovvero la traduzione completa. Siamo rimasti molto contenti del nostro operato e in particolar modo di come siamo riusciti a collaborare tra di noi per far sì che tutti riuscissimo a dare il massimo. Questo lavoro per noi ha rappresentato l’occasione di metterci nuovamente in gioco in maniera attiva dopo un lungo periodo di didattica a distanza e siamo molto felici di aver avuto la possibilità di svolgerlo con serietà ed impegno. Sicuramente abbiamo imparato ad esprimere il nostro potenziale e ad affrontare le nuove sfide e siamo entusiasti di aver potuto prendere parte a questa attività.

 


| modificato il:

Leggi altre notizie di Oderzo Motta
Leggi altre notizie di Oderzo Motta

Dello stesso argomento

immagine della news

16/07/2022

Isiss Scarpa, 39 centini, di cui 8 con lode

Il dirigente Giannini: "Il maggior motivo di soddisfazione nasce dall’ottima risposta dell’istituto nell’anno in cui l’esame di Stato è ritornato alla sua forma standard"

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×