24/05/2024poco nuvoloso

25/05/2024velature sparse

26/05/2024poco nuvoloso

24 maggio 2024

Castelfranco

FINGE DI ESSERE IL NIPOTE DAL BRASILE E TENTA DI RUBARLE I SOLDI

Vittima un’anziana di 87 anni. Prima dell’apparizione del presunto truffatore, una misteriosa telefonata dal Brasile

| |

| |

Castelfranco - Si spaccia per il pronipote dal Brasile che non vedeva da vent’anni: “Zia, mi hanno derubato: mi puoi dare dei soldi?”. Lei, un’anziana di 87 anni, quando ha sentito parlare di soldi ha capito che probabilmente del nipote non si trattava, ha detto di voler attendere il figlio ed il presunto truffatore se l’è data a gambe. Il tentativo di estorsione era stato architettato nei minimi dettagli. La donna è la madre di Gherardo Battistel, ex presidente della Pro Loco di Castelfranco e titolare dell’erboristeria dentro le mura.

“Effettivamente mia madre ha un nipote in Brasile – racconta Battistel -. O meglio, è il nipote del mio patrigno. L’unica volta che l’ha visto risale ad una ventina di anni fa. Si era presentato qui insieme ad un figlioletto di circa cinque anni”. “Qualche giorno fa mia mamma ha ricevuto una strana telefonata – prosegue -. Dall’altra parte della cornetta un uomo che diceva di chiamare dal Brasile e che diceva di essere appunto il nipote del mio patrigno. Le aveva anche detto che suo figlio, ovvero il bambinetto che all’epoca della loro visita aveva sui cinque anni, si era trasferito in Italia, che studiava a Venezia e che aveva dei problemi perché era stato a Roma e l’avevano scippato”.

Passano un paio d’ore dalla telefonata. Che cosa accade? “Suona il campanello – racconta Battistel -. Alla porta un ragazzo sulla trentina che dice di essere il pronipote a Venezia per studio”. Che coincidenza…

“Mia mamma ha una certa età: ci crede. Baci, abbracci: lo fa entrare in casa. Parlano a lungo, lui racconta un sacco di cose, finché arriva a raccontare anche della presunta disavventura a Roma e chiede quindi a mia madre se c’è un’ambasciata brasiliana a Castelfranco e se gli dà dei soldi che lui è rimasto senza per via dello scippo. A sentire la richiesta di soldi, mia madre allora dice di preferire di aspettare il mio ritorno. Quando sente questa risposta lui allora se ne va in fretta e furia. Sono certo che si trattava di una truffa. Quello che non riesco a capire è come facessero ad essere a conoscenza delle vicende riguardanti la nostra famiglia”.

 


| modificato il:

Leggi altre notizie di Castelfranco
Leggi altre notizie di Castelfranco

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×