22/01/2022velature lievi

23/01/2022sereno

24/01/2022nubi sparse

22 gennaio 2022

Vittorio Veneto

STAZIONE DEI TRENI: QUARTIERE POCO OTTIMISTA

Gioi Tami: "non è sufficiente una dichiarazione di intenti per dire che tutto è a posto"

| Claudia Borsoi |

immagine dell'autore

| Claudia Borsoi |

VITTORIO VENETO - Non si ferma il laboratorio per bambini "Come vorresti la tua stazione?" promosso dal Quartiere del Centro.

Dopo l'esposizione, della scorsa domenica, di oltre 180 disegni degli alunni delle scuole Pascoli e Marco Polo, domenica prossima, 30 maggio, sempre presso i giardini del centro città, sarà la volta di quelli della Crispi e Parravicini.

Ci sarà spazio anche per tutti quei bambini (ma non solo) che vorranno anche loro colorare il disegno che raffigura la stazione dei treni di Vittorio Veneto e lasciare un loro pensiero.

"Abbiamo avuto un buon riscontro alla nostra iniziativa in termini di numero e di qualità" spiega il presidente di Quartiere Gioi Tami che sottolinea come il treno colpisca molto nell'immaginario dei bambini.

E sul recente affido della stazione dei treni al comune Gioi Tami, promotore nei mesi scorsi di diverse azioni in favore dell'edificio di viale Trento e Trieste, non pare così ottimista. "Per noi non cambia niente, non abbiamo visto ancora alcuna lettera. Non è sufficiente una dichiarazione di intenti per dire che tutto è a posto" chiosa il presidente di quartiere, che ricorda come già più di dieci anni fa, con la giunta Della Libera, il comune fu a un passo dalla sigla dell'accordo (del valore di circa due miliardi di vecchie lire), ma poi tutto sfumo perchè cambiò il direttore di Trenitalia.

 

 


| modificato il:

foto dell'autore

Claudia Borsoi

Leggi altre notizie di Vittorio Veneto
Leggi altre notizie di Vittorio Veneto

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×