24/01/2022sereno

25/01/2022foschia

26/01/2022foschia

24 gennaio 2022

Montebelluna

"Tra un anno o poco più ci lasceremo tutto questo alle spalle"

Il bilancio di Confartigianato

| Maria Elena Tonin |

immagine dell'autore

| Maria Elena Tonin |

Fausto Bosa, presidente di Confartigianato Asolo e Montebelluna

MONTEBELLUNA - 24 comuni in un'area che va da Borso del Grappa a Nervesa della Battaglia, da Arcade a Seguisino, con 19021 sedi d'impresa (lo scorso anno erano 18957) che impiegano 59.299 persone (pari al18,51% della provincia di Treviso e e il 3,36 della regione) e 2594 aziende associate: Confartigianato, associazione di categoria, analizza i dati del 2020, per vincere la sfida economica con il Covid.  Nel suo bilancio annuale Confartigianato cerca di cogliere gli aspetti positivi di una situazione che in realtà sfugge alle maglie tradizionali: parola d'ordine è arginare una crisi ancora da venire, sulle cui dimensioni non si ha alcuna certezza, tanto più quando gli ammortizzaatori sociali, come il divieto di licenziare, verranno meno.

 

L’”Annus horribilis” chiude tuttavia con un dato positivo: il rapporto fra le nuove attività aperte e quelle cessate, rileva un + 4 unità, seppure il numero di nuove attività sia, comprensibilmente inferiore a quelle aperte nel 2019 e stacchi ancora di più il dato del 2018. Comprensibile il calo delle nuove assunzioni rispetto gli anni precedenti (-406 assunzioni rispetto al 2019), che però continuano a superare il numero di coloro che escono dal mondo del lavoro e il bisogno di liquidità delle aziende a fronte di un calo dei fatturati che ha coinvolto il 58% delle aziende (su un campione di quasi 900 aziende analizzate). L'effetto Covid impatta del 30% sulle assunzioni, che per cinque anni avevano registrato numeri in crescita e complessivamente si stima in una perdita di 3000 posizioni di lavoro dipendente. I settori più sofferenti solo l'agricoltura, metalmeccanica e logistica. Infine, la cassa integrazione nel 2020 è stata attivata da 522 pari all'80% delle aziende di cui l'associazioe cura le buste paga.

 

Un anno, quello appena inziato affrontato senza grandi aspettati, un traghetto verso il 2022, in cui si auspica la ripresa. Tra i settori, regge il comparto edile, per cui "la prima ondata di Covid è arrivata proprio quando il settore stava recuperando dopo un decennio di profonda crisi", regge con alterne vicende il settore dell'estetica, assestato, dopo qualche picco "su ritmi blandi che si protrarranno per tutto il 2021", così come regge il reparto alimentare artigianale (pasticcerie e pizzerie da asporto), con danni più contenuti per le piccole attività rispetto ad hotel e ritorazione, dedisamente in sofferenza: "Il problema grosso" sottolinea Francesco Omella pasticcere e membro del Consiglio "la gestione con difficoltà della clientela che si adegua con difficoltà alle restrizioni e ci costringe a fare da carabinieri, l'asporto sta andando molto bene, mentre la gestione del delivery segna il passo, concretamente, perchè complessa."

 

"Il nostro sostegno alle imprese è passato attraverso il dialogo con le istituzioni per semplificare le procedure, come il 110%, ad esempio, o trovare agevolazioni, come la riduzione della Tari, ma anche cardine è stata la formazione, diversificata e gratuita, rivolta anche ai cittadini. Purtroppo lo stato non ha fatto riforme strutturate per abbassare i costi del lavoro: abbiamo dovuto trovare strategie nuove, ma anche scoperto che il nostro territorio è resiliente e la candidatura UNESCOdelle terre del Grappa e dell'Asolano, è un'ottima occasione per recuperare un pò di ottimismo" conclude Fausto Bosa presidente di Confartigianato "Molti settori hanno retto, il vaccino è arrivato prima di quello che si pensava, tanto da poter immaginare che tra un anno o poco più ci lasceremo tutto questo alle spalle, il nostro turismo, premiato anche dagli stranieri: Asolo e Montebelluna, devono lavorare assieme alle Colline del prosecco."

 


| modificato il:

foto dell'autore

Maria Elena Tonin

Leggi altre notizie di Montebelluna
Leggi altre notizie di Montebelluna

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×