18 maggio 2021

Montebelluna

VERSO L'8 MARZO. Una mascherina rosa pallido e un collage fotografico per la parità di salario

Un'iniziativa dei comuni di Trevignano, Valdobbiadene, Segusino e Vidor

| Lieta Zanatta |

immagine dell'autore

| Lieta Zanatta |

L'8 marzo a Trevignano

TREVIGNANO - Indossare una mascherina rosa pallido per dire che nonostante tutto, esiste ancora una disparità nel mondo del lavoro che affligge le donne.

E' una proposta per l'8 marzo promossa dai comuni di Trevignano, Valdobbiadene, Segusino e Vidor e rivolta a tutta la cittadinanza.

Un'azione di consapevolezza, con quel rosa pallido a ribadire che “la situazione della donna anche a livello lavorativo non è ancora definita nella piena dignità e parità, bensì è ancora offuscata, pallida rispetto alle proprie opportunità, seppure ben definite da normative nazionali”

Si possono indossare mascherine dal colore rosa pallido e scriverci sopra “Rosa pallido” per rimarcare l'iniziativa, oppure rivolgersi alle farmacie di Trevignano dove si potranno trovare le mascherine apposite preparate dalle volontarie dello Spazio Dimensione Donna che hanno ideato e realizzato questo progetto. Chi vuole, può inviare una foto con la mascherina indossata all'indirizzo mail pariopportunita@unacasaperluomo.it con l'autorizzazione a inserirla in un collage che poi verrà diffuso online.

Una manifestazione che ribadisce ancora una volta l'attualità della Giornata internazionale della Donna l'8 marzo, che ricorda come la parità dei salari sia una battaglia ancora in corso.

 


| modificato il:

foto dell'autore

Lieta Zanatta

Leggi altre notizie di Montebelluna
Leggi altre notizie di Montebelluna

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×