19/05/2024poco nuvoloso

20/05/2024nubi sparse

21/05/2024temporale

19 maggio 2024

Treviso

Villorba, prima pietra per il nuovo istituto Max Planck: "Nuovo edificio supertecnologico da 8,7 milioni"

Cerimonia a Lancenigo per il nuovo polo scolastico con 19 aule, laboratori e auditorium pronto nel 2026

| Isabella Loschi |

immagine dell'autore

| Isabella Loschi |

posa prima pietra Plank

VILLORBA - Posa della prima pietra per il nuovo edificio che ospiterà l’istituto superiore Max Planck di Lancenigo. Oggi il via ai lavori per un intervento dal valore complessivo di 8,7 milioni euro, che la Provincia di Treviso finanzia per 7.920.000 euro nell'ambito del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza e per 780.000 euro grazie al Fondo Opere Indifferibili.

I lavori permetteranno di realizzare un nuovo edificio spazioso, moderno e supertecnologico, che sostituisce i vecchi prefabbricati e una parte della sede, mettendo a disposizione di tutta la comunità scolastica 19 nuove aule, 4 laboratori (Informatica, elettronica, fisica e chimica), un’aula magna di 163 metri quadrati, una sala audiovisivi e una biblioteca di 68 metri quadrati. Hanno preso parte alla cerimonia, insieme a Stefano Marcon, presidente della Provincia di Treviso, il sindaco del Comune di Villorba, Francesco Soligo, la dirigente scolastica dell'Istituto Planck, Emanuela Pol, il vicesindaco del Comune di Treviso, Alessandro Manera, il sindaco del Comune di Spresiano, Marco Della Pietra, i rappresentanti della ditte, i progettisti e la squadra di ingegneri e tecnici della Provincia, i rappresentanti degli studenti e numerose classi dell'istituto Planck.

Nel dettaglio, il progetto riguarda la realizzazione di un edificio a corte, con sottoportico aperto sul lato ovest che si affaccia direttamente verso l’ingresso principale dell’istituto. Aule e laboratori sono collocate sui rimanenti tre lati, aperti verso la corte, mentre al di sopra di essa sorgerà l’aula magna. L’accesso principale, da sud, è disposto in prossimità con il parcheggio, ma è previsto anche un accesso da ovest. La corte rappresenta un elemento peculiare del progetto, in quanto funge da filtro tra lo spazio interno e l’esterno, integrando la componente vegetativa al fabbricato e divenendo, al contempo, un possibile spazio didattico, oltre che ricreativo, all'aria aperta. L’intervento edilizio prevede, inoltre, la sistemazione e il riammodernamento dei sottoservizi, nonché la costruzione di una nuova cabina elettrica. Il nuovo edificio dell'Istituto Planck sarà anche completamente eco-sostenibile ed efficiente, grazie all'installazione di pannelli solari, sistema di riscaldamento radiante a pavimento e sistema di ricambio aria per il riscaldamento e raffrescamento estivo secondo i più avanzati criteri di sostenibilità ambientale. L’attività didattica e la vita nel campus continueranno a svolgersi regolarmente in concomitanza con i lavori, senza particolari disagi per studenti e insegnanti, poiché saranno adottate tutte le misure di sicurezza necessarie.

"Oggi è una grande soddisfazione chiudere “l'anno delle inaugurazioni” con la posa della prima pietra di uno degli investimenti più consistenti nel vasto programma di opere di edilizia scolastica della Provincia all'Istituto Planck di Lancenigo - sottolinea Stefano Marcon, presidente della Provincia di Treviso - un cantiere da quasi 9 milioni di euro, che siamo riusciti a intercettare sia dalle risorse PNRR sia FOI, con cui abbiamo coperto l'incremento dei prezzi dettato dal noto scenario socio-economico attuale. In quest'ultimo anno voglio ricordare, con orgoglio, che abbiamo avviato 35 cantieri, in tutto il territorio della Provincia, nell'ambito delle prime due linee di finanziamenti messi a disposizione dal Piano di Ripresa e Resilienza, senza contare i lavori di messa in sicurezza, adeguamento sismico e riqualificazione realizzati”. Il termine dei lavori di costruzione relativi al primo stralcio è previsto per l'estate 2026.

“Un grande orgoglio oggi celebrare insieme alla Provincia la posa prima pietra del nuovo edificio che amplierà il nostro istituto offrendo nuove opportunità didattiche – dichiara la dirigente scolastica, Emanuela Pol- per l’istituto Max Planck si tratta di un salto di qualità molto atteso, che va di pari passo con il rinnovamento e l’ampliamento continuo dell’offerta formativa della scuola che, attualmente, accoglie oltre mille e duecento studenti. Grazie a questo importante intervento, che non interferirà con il regolare svolgimento delle lezioni, sarà offerto agli studenti ed al personale un edificio funzionale e confortevole nonché con tutti i crismi della sostenibilità ambientale. Il campus di Lancenigo, unica realtà scolastica di questo genere si arricchisce di una costruzione all’avanguardia, sostenibile e tecnologicamente avanzata”.

“Felicissimo di aver vissuto la posa della prima pietra insieme alla Provincia e all'Istituto Planck a Lacenigo del nuovo intervento di ampliamento della scuola – le parole di Francesco Soligo, sindaco di Villorba – un'opera che valorizzerà ancor più un campus scolastico significativo per il Comune di Villorba e con il quale vi è una stretta collaborazione”.


Iscriviti alla Newsletter di OggiTreviso. E' Gratis

Ogni mattina le notizie dalla tua città, dalla regione, dall'Italia e dal mondo


 

 


| modificato il:

foto dell'autore

Isabella Loschi

Leggi altre notizie di Treviso
Leggi altre notizie di Treviso

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×