21/05/2024rovesci di pioggia

22/05/2024possibili temporali

23/05/2024nubi sparse e temporali

21 maggio 2024

Vittorio Veneto

Vittorio Veneto, la città ora ha il Pat

Via libera dalla conferenza decisoria: il piano era atteso da anni

| Claudia Borsoi |

immagine dell'autore

| Claudia Borsoi |

Firma Pat

VITTORIO VENETO La città di Vittorio Veneto si è dotata di Pat, piano di assetto del territorio. Era uno dei pochi comuni veneti, per similare dimensione, ancora privo di questo strumento di pianificazione. Stamane, martedì, in provincia la commissione decisoria ha approvato il piano che era stato adottato, lo scorso anno, dal consiglio comunale. Successivamente c’era stata il tempo per le osservazioni, alle quali il comune o la regione, per la competenza ambientale, avevano risposto, accogliendo o rigettando le istanze dei cittadini, circa una quarantina.

 

«Finalmente, dopo 16 anni, abbiamo un Pat – il commento del sindaco Antonio Miatto che stamane era in provincia, come da mandato del consiglio comunale, per partecipare alla commissione decisoria, ultimo atto per dotare Vittorio Veneto del piano -. Oggi Vittorio Veneto ha il suo Pat da cui partire con il Pi, il piano degli interventi, piano che ci permetterà di essere più liberi nel gestire tutti gli aspetti di pianificazione del territorio senza percorsi complicati. Il Pat dà ovviamente vincoli, attenzioni e obblighi con cui gestire il nostro comune».

 

Ieri, lunedì, si era svolta l’illustrazione, su richiesta delle minoranze, delle osservazioni al Pat pervenute in municipio alle quali gli uffici avevano replicato con delle controdeduzioni, sulle quali stamane si è espressa la commissione decisoria.

 

«Giungo al termine del mio mandato registrando la chiusura di un altro impegno che ci eravamo presi: dotare la città del Pat» conclude Miatto.

 



foto dell'autore

Claudia Borsoi

Leggi altre notizie di Vittorio Veneto
Leggi altre notizie di Vittorio Veneto

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×