17 novembre 2019

Vittorio Veneto

«BEN LIETI DI OSTACOLARE LA MANOVRA»

Tempo di bilanci per l'amministrazione Da Re: «Patto di stabilità 2011 rispettato e puntiamo a far bene anche per il 2012»

Claudia Borsoi | commenti | (8) |

Claudia Borsoi | commenti | (8) |

VITTORIO VENETO - «Se siamo l'amministrazione degli sprechi, nonostante la crisi sia gravissima, e se non facciamo quello che vuole la minoranza, devo dire che i dati, numeri veri, ci confortano a continuare così».

Così il sindaco Gianantonio Da Re oggi, giovedì, in municipio ha dato avvio alla tradizionale conferenza stampa di fine anno, occasione per tracciare un bilancio dell'anno che si chiude per il comune vittoriese e parlare del 2012, in primis di Imu.

«Siamo ben lieti - non ha nascosto Da Re - di ostacolare la manovra Monti che andrà ad incidere sulle famiglie vittoriesi già provate dalla crisi. Con la rivalutazione catastale del 60%, la tassa (l'Imu, imposta municipale unica ndr) peserà ancora di più sui nostri cittadini. E' una tassa difficile da applicare e se verrà applicata a luglio è chiaro che da Roma al nostro comune non arriverà nulla». Si navigherà dunque a vista. «Speriamo - ha affermato Da Re - che la manovra inserisca almeno il pareggio di bilancio per gli enti pubblici».

L'amministrazione Da Re ha poi annunciato di aver rispettato in questo 2011 il patto di stabilità, e nel 2012? «Continueremo per fare bene - ha affermato il primo cittadino, mettendo a tacere alcune voci circolate circa la volontà il prossimo anno di sforare il patto - anche se ancora non sappiamo a quanto ammonteranno i trasferimenti al nostro comune».

Parlando dell'anno che verrà e delle opere pubbliche annunciate il primo cittadino ha poi aggiunto: «In questo momento riusciremo a portare avanti solo le opere già cantierate, oltre alle manutenzioni ordinarie; ad oggi non abbiamo alcuna certezza sui fondi a disposizione, pur disponendo il nostro comune di 4,8 milioni di euro in cassa, soldi che però non può spendere».

Un anno duro quello che si sta per chiudere, ma altrettanto duro, se non di più, sarà il 2012. «Nonostante tutto - afferma Da Re, tracciando un bilancio per questo 2011 - abbiamo messo in cantiere diverse opere pubbliche importanti, dalla caserma dei vigili del fuoco che verrà consegnata al grezzo in primavera al ministero, all'accordo per la nuova sede della Guardia di Finanza; da Palazzo Vascellari nuova sede del Centro di salute mentale alla Bretella di Ceneda. Il 2012 sarà un anno di grave crisi e difficoltà, ma cercheremo di mantenere i nostri impegni nel sociale».

 



Claudia Borsoi

Leggi altre notizie di Vittorio Veneto
Leggi altre notizie di Vittorio Veneto

Dello stesso argomento

immagine della news

21/04/2017

Calcolo delle tasse in comune

L'iniziativa è stata predisposta a Mogliano per i residenti con più di 60 anni. Il calcolo anche on line. Ecco come

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×