24/11/2017parz nuvoloso

25/11/2017pioggia

26/11/2017piovaschi e schiarite

24 novembre 2017

Vittorio Veneto

Boato a Vittorio, tremano i vetri

Sentito anche nel Bellunese, probabilmente il passaggio di un aereo militare

commenti |

VITTORIO VENETO - Boato tremendo su tutta Vittorio Veneto intorno alle 18.35 di ieri: in allarme tutti i cittadini, che si sono immediatamente chiesti di che cosa si sia trattato. Vibrazioni intense delle finestre, a seguito di quello che è sembrato un vero e proprio scoppio. Con tutta probabilità – visto il suono che si è sentito dopo – si è trattato del passaggio di un aereo, probabilmente militare, che ha oltrepassato il cosiddetto “muro del suono”.

 

Senza dubbio il ricordo è andato ai recenti fatti di cronaca vittoriese, ancora impressi nella memoria dei cittadini. A confermare però l’ipotesi del passaggio aereo ci sarebbero due elementi: innanzitutto alle forze dell’ordine non sarebbero pervenute segnalazioni di scoppi in città, e soprattutto pare che il boato sia stato sentito anche nelle zone di Tarzo e poi di Belluno, il che farebbe propendere per un oggetto in movimento nel cielo, un aereo appunto.

 

Anche se non è arrivata una conferma ufficiale, dovrebbe trattarsi di un aereo della base di Aviano. Il caso ha suscitato così tanto clamore perchè in realtà esiste il divieto di oltrepassare il muro del suono in prossimità di centri abitati, ed è quindi raro assistere a fenomeni come quello di ieri.

 

Leggi altre notizie di Vittorio Veneto

Commenta questo articolo


Leggi altre notizie di Vittorio Veneto
vedi tutti i blog

I sondaggi - Vota

Lo Ius soli, che facilita la cittadinanza per gli stranieri che nascono in Italia, sta per essere votato. Sei d'accordo?
Partecipa al Sondaggio

In Edicola

copertina del giornale in edicola

Il Quindicinale n.924

Anno XXXVI n° 20 / 16 novembre 2017

VIGNETI E FITOFARMACI

“I pesticidi ci stanno uccidendo”. A Cappella Maggiore, due morti e sei malati di tumore in una strada: tra i vigneti e i campi, la malattia dilaga. E i cittadini denunciano

archivio numeri

Grazie per averci inviato la tua notizia

×