10 dicembre 2019

Castelfranco

Colto da arresto cardiaco mentre fa visita ad un parente in ospedale: salvato in extremis

Il 73enne si trovava nel reparto di Neurologia. Determinante l'intervento immediato col defibrillatore

Matteo Ceron | commenti |

immagine dell'autore

Matteo Ceron | commenti |

Colto da arresto cardiaco mentre fa visita ad un parente in ospedale: salvato in extremis

CASTELFRANCO Si era recato all’ospedale di Castelfranco per far visita ad un parente ed il caso ha voluto che venisse colto da arresto cardiaco proprio mentre si trovava lì. Se fosse accaduto da qualche altra parte probabilmente l’anziano non ce l’avrebbe fatta: grazie al tempestivo intervento del personale sanitario, infatti, è stato salvato in extremis.

L’episodio è accaduto domenica pomeriggio nel reparto di Neurologia del San Giacomo, nel corso dell’orario di visite.

 

Il 73enne, come detto parente di un paziente, si è accasciato al suolo incosciente e con un’insufficienza respiratoria. Subito due infermieri e un operatore sanitario sono intervenuti con un massaggio cardiaco e l’adeguata ventilazione, e poi sono stati raggiunti da un medico anestesista allertato tempestivamente. Si è quindi intervenuti col defibrillatore, risolvendo immediatamente l’arresto cardiaco.

 

L’anziano è stato poi ricoverato in rianimazione ed attualmente si trova in terapia intensiva.

 

La Direzione Generale dell’Ulss 2 Marca Trevigiana ha diffuso una nota per ringraziare il personale. “Per chi fa della sanità la propria ragione di vita ogni giorno vivono con estrema normalità dei gesti eroici e ricchi non solo di professionalità, ma anche di umanità. Ogni giorno possiamo ringraziare queste persone per come compiono il loro lavoro – sottolinea il DG Francesco Benazzi –. Voglio però permettermi di ringraziare di cuore, nel caso specifico, il personale della Neurologia di Castelfranco Veneto diretta dal dr. Giuseppe Maccarone e per la parte infermieristica coordinata da Cesarina Bacchion, per l’episodio di domenica scorsa. Voglio sottolineare con orgoglio la valenza dell’intervento del dr. Bruno Dengo e del personale infermieristico e sanitario Beatrice Marisa Zago, Nadia Pegoraro e Maria Turbian. Grazie”.

 



foto dell'autore

Matteo Ceron

Leggi altre notizie di Castelfranco
Leggi altre notizie di Castelfranco

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×