23/07/2018quasi sereno

24/07/2018quasi sereno

25/07/2018possibile temporale

23 luglio 2018

Montebelluna

Condannato per reati legati all’immigrazione, rintracciato dai carabinieri ed arrestato

Il 40enne di origine nigeriana aveva vissuto a Cornuda. Fermato a Treviso

commenti |

arresto

CORNUDA - Nella serata di sabato scorso i carabinieri di Treviso hanno arrestato un catturando 40enne, di origine nigeriana, colpito da un provvedimento di esecuzione pena del Tribunale di Udine datato 2016 dovendo scontare la pena di 8 mesi per reati legati all’immigrazione clandestina.

 

Lo straniero, già residente a Cornuda, è stato rintracciato, nell’ambito di uno specifico servizio, in via Ferretton di Treviso mentre si stava recando a casa di un connazionale.

 

Nella stessa circostanza sono stati denunciati in stato di libertà i suoi due accompagnatori, un uomo di 47 anni ed una donna di 41, entrambi nigeriani, che all’atto del controllo tentavano di eludere le investigazioni dando false generalità del soggetto arrestato il quale è stato poi tradotto in carcere per scontare la pena.

 

Leggi altre notizie di Montebelluna

Commenta questo articolo


Leggi altre notizie di Montebelluna

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

In Edicola

copertina del giornale in edicola

Il Quindicinale n.940

Anno XXXVII n° 14 / 26 luglio 2018

DAI "LAGER" LIBICI A VITTORIO VENETO

Se questo è un uomo. Imprigionati, torturati, uccisi o venduti come schiavi. Le testimonianze dei sopravvissuti ai campi di concentramento in Libia arrivati a Vittorio Veneto

archivio numeri

Grazie per averci inviato la tua notizia

×