15 ottobre 2019

Vittorio Veneto

Costruiamo, insieme, il Palafenderl

Il sogno è un progetto. Che può diventare realtà

Stefania De Bastiani | commenti | (4) |

immagine dell'autore

Stefania De Bastiani | commenti | (4) |

VITTORIO VENETO - Hanno aperto un cassetto, e ne è uscito un sogno. Anzi: un progetto. Quello di far nascere il Nuovo Palafenderl. Una struttura già progettata (e rinchiusa in quel cassetto dal 1999), un'edificio strategico, per sfruttare al massimo le potenzialità dell'Area Fenderl, area pubblica, verde, ai piedi del Monte Altare. Spazio che potrebbe essere un "incubatore culturale, luogo di incontro, confronto, analisi, progettazione e lavoro per la crescita umana e culturale della comunità. Un posto che potrebbe accogliere convegni, manifestazioni, teatro, concerti, feste".

 

Parole, idee, immagini delle Associazioni della Consulta Culturale Vittoriese, che, da mercoledì 7 maggio, hanno deciso di chiedere un aiuto. Un sostegno materiale per far sì che il progetto "che prevede che nell'Area Fenderl trovino posto un punto informazioni, un punto ristoro, la partenza strutturata dei sentieri che percorrono il Monte Altare e l'Alta Via dei Silenzi (che in 7 giorni di cammino, punteggiato da rifugi e bivacchi, permette di raggiungere le sorgenti del Piave), un'area pic-nic, una zona campeggio per gruppi organizzati, un ostello" diventi realtà.

 

"Metto anch'io il mio mattone per il nuovo palafenderl" è l'iniziativa che le associazioni lanciano ai cittadini, chiedendo loro di contribuire. Con ciò che hanno, con ciò che vogliono. Oltre 200 adesioni sono state raccolte nei primi dieci giorni di campagna, e ora tocca a voi. Tocca a noi. Per dire "sì, vogliamo il Palafenderl", basta una firma, e una promessa: quella di dare - in caso il progetto parta - un (piccolo o grande) contributo economico. "Vi chiederemo - riferiscono le Associazioni - il contributo (l'importo lo stabilirete voi, ci piacerebbe almeno 20 euro) solo se, attraverso le promesse ricevute, raggiungeremo la cifra necessaria per fare i lavori. Per questo è importante essere in tanti. Sarà un modo per essere comunità; per sentirci cittadini partecipi, solidali, attivi; per costruire qualcosa insieme per noi, ma soprattutto per i nostri figli".

Per aderire compila il form qui sotto.

 

 



foto dell'autore

Stefania De Bastiani

SEGUIMI SU:

Leggi altre notizie di Vittorio Veneto
Leggi altre notizie di Vittorio Veneto

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×