26/06/2019sereno

27/06/2019sereno

28/06/2019quasi sereno

26 giugno 2019

Vittorio Veneto

Ex Carnielli, ecco tutti i nuovi "casi"

Numerosi i retroscena emersi in consiglio comunale

Roberto Silvestrin | commenti |

VITTORIO VENETO - La questione ex Carnielli non finisce con la mozione votata ieri sera. Durante il consiglio comunale, infatti, sono emersi numerosi retroscena riguardanti i famosi documenti “scoperti” dal consigliere di Partecipare Vittorio, Matteo Saracino. Si tratta della valutazione del degrado dell’eternit (fatta nel 2014) e del parere emesso dall’ufficio legale del comune (2015).

 

Nel primo si specificava che lo stato di conservazione della copertura in amianto è “pessimo”, e che il materiale andava rimosso “entro i successivi 12 mesi”, vale a dire entro il novembre del 2015. Nel secondo si affermava invece che “il curatore può diventare destinatario di provvedimenti amministrativi che impongano degli obblighi di intervento a tutela della salute pubblica, ivi compresi interventi di bonifica veri e propri”.

 

L’assessore Giuseppe Costa ha dichiarato che questi documenti sono stati letti nel consiglio di quartiere di Centro del 24 novembre 2017: una versione però smentita – tra gli altri – dall’ex consigliere Pd Alessandro De Bastiani. “A quel consiglio ero presente anch’io e posso testimoniare che quel parere non è stato letto. Forse, al massimo, può essere stato citato, ma in sala nessuno lo ha notato. C’è modo e modo di dire le cose”.

 

Anche il consigliere Pd Fabio De Vallier ha dichiarato, ieri sera, di non aver mai visto prima la perizia sull’eternit portata alla luce da Saracino. Intanto Costa ha reso noto che i finanziamenti chiesti alla Regione per la bonifica dell’amianto non arriveranno. La domanda di prestito da 200mila euro non è risultata ammissibile: “Ci hanno chiesto a che titolo “entriamo” nella questione ex Carnielli”, ha chiarito l’assessore.

 

A breve, anche se non si conoscono le tempistiche precise, verranno invece ripetute le analisi sul cromo e sull’eternit. Polemiche anche sul sopralluogo che sarebbe avvenuto il 2 agosto scorso: le minoranze non erano presenti, perché avevano ricevuto l’avviso di rinvio, causa pioggia. Ieri sera è invece arrivata la conferma del fatto che il sopralluogo è avvenuto. Ultimo – ma non per importanza – anche il “caso” che ha visto protagonista il consigliere di Forza Italia Paolo Santantonio.

 

Ieri sera il forzista ha detto che “un dipendente comunale ha dichiarato, come da verbale, di ritenere che la struttura da lui diretta fosse stata pesantemente offesa dal consiglio, quindi per quanto esposto dai consiglieri comunali durante i loro interventi. Qualcuno ipotizza che il dipendente in questione o altro dipendente potrebbe aver presentato doglianze o atti formali nei miei confronti per quanto avrei detto in quest’aula”. Il riferimento è al consiglio comunale del 4 giugno scorso, sempre sulla questione ex Carnielli. “Nel ribadire e confermare quanto dissi in quest’aula, che per altro non ritengo offensivo della dignità e dell’onore di alcuno, ma bensì severamente critico nei confronti dell’amministrazione di questo comune, chiedo all’amministrazione stessa e al segretario generale se siano a conoscenza di eventuali doglianze o atti nei miei confronti, per eventualmente confermarli e, in caso affermativo, darne, su mia espressa richiesta, la più ampia informazione a questo consiglio e alla cittadinanza – ha dichiarato in consiglio il forzista -. Se infatti ciò fosse vero, e quindi qualcuno pensasse di condizionare un consigliere comunale affinché non vengano approfonditi i problemi della funzionalità degli uffici, sappia che ha trovato la persona sbagliata. Anzi, anticipo fin d’ora che intendo portarli nel dibattito pubblico della prossima campagna elettorale”.

 

Anche il consigliere leghista Gianantonio Da Re ha chiesto una verifica del “caso” Santantonio.

 



foto dell'autore

Roberto Silvestrin

Leggi altre notizie di Vittorio Veneto

Commenta questo articolo


Leggi altre notizie di Vittorio Veneto

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×