12 dicembre 2019

Politica

Gattini con Salvini, la 'trollata' del Capitano

commenti |

commenti |

Gattini con Salvini, la 'trollata' del Capitano

In principio furono i 'Gattini su Salvini'. Decine di micetti protagonisti di una pagina Facebook che nell'ormai lontano 2015 invadevano foto e post del leader del Carroccio per contrastarlo pacificamente. Ora che quella 'trollata felina' è ormai finita nella preistoria di internet, ecco che il numero uno della Lega la rilancia, stavolta in suo favore, sbancando i social con 'Gattini con Salvini'. A dare il via alla nuova ondata di cuccioli sul web, un post di ieri sera in cui il Capitano porge una singolare domanda ai suoi sostenitori dopo l'ondata (inaspettata) delle Sardine nelle piazze.

 

"Cosa c'è di più dolce e bello - chiede - dei gattini? P.s. Ai vostri bambini felini piacciono sardine e pesciolini? Mettete la foto nei commenti! Miao!", l'eloquente chiosa del post corredato da un'altrettanto eloquente immagine: un morbido micino con una sardina in bocca. Una 'trollata' in piena regola, insomma, che tuttavia non ha scalfito la fede dei sostenitori, dalla serata di ieri impegnatissimi nel postare foto dei propri amici a quattro zampe insieme alla richiesta, in più di qualche caso, di un saluto o un augurio per Micio o Fuffi direttamente dalla bocca (o tastiera) del leader. Ma come l'hanno presa i detrattori? Dipende. Se da un lato a Salvini viene riconosciuto almeno il merito di essere "il troll migliore di tutti" e di "prendere per il culo tutti. Suoi elettori e non", dall'altro in tanti si interrogano sulle motivazioni che avrebbero spinto il capo del Carroccio a "postare serenamente stronz...".

 

E tra un meme, un'offesa e diverse "braccia che cadono senza pietà", ci si chiede se "gli ultimi tweet" di Salvini "stiano andando davvero cosi male" tanto da dover ricorrere "a povere bestiole ignare" per "risalire nei trend, nel bene o nel male".

 

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×