15/10/2018variabile

16/10/2018coperto

17/10/2018nuvoloso

15 ottobre 2018

Mogliano

Un conto corrente per Elias

Gli amici si mobilitano: raccolta fondi per il rimpatrio della salma del 21enne morto domenica all'alba in un incidente stradale

commenti |

Elias Kerouach

ZERO BRANCO - Un conto corrente destinato ad eventuali donazioni: l’hanno attivato gli amici di Elias Kerouach (nella foto), 21enne morto domenica in un incidente stradale.

La comunità infatti si è mobilitata per aiutare i familiari nel disbrigo del rimpatrio della salma e per l’organizzazione del funerale, che sarà celebrato in Marocco.

Il conto corrente (Toukifi Saida, istituto bancario Intesa San Paolo - IT64E0622561971100000001064) è attivo e verrà utilizzato per aiutare i familiari.

Nel frattempo l'ambasciata marocchina di Verona ha già disposto il proprio via libera al rientro in Marocco.

Ancora in gravi condizioni la 19enne zerotina Sara Mannoni, coinvolta nel gravissimo incidente.

Fuori pericolo Sara Sorgato, 34enne di Quinto alla guida della Fiat Panda uscita di strada, che l’amico Marco Tuccillo, comunque ricoverati al Ca’ Foncello.

 

Leggi altre notizie di Mogliano

Commenta questo articolo


Leggi altre notizie di Mogliano

Dello stesso argomento

immagine della news

30/05/2018

Auto contro trattore sulla Noalese

L'incidente è avvenuto mercoledì mattina dopo le 9 lungo la Regionale: problemi al traffico in entrambi i sensi di marcia

immagine della news

28/11/2017

Elias, funerale in Marocco

Aperto un fascicolo della Procura per far luce sulla dinamica dell'indicente di domenica all'alba tra Zero Branco e Scorzè. Sara Mannoni ancora in gravi condizioni

vedi tutti i blog

In Edicola

copertina del giornale in edicola

Il Quindicinale n.944

Anno XXXVII n° 18 / 18 ottobre 2018

UNA FAMIGLIA SPECIALE

La famiglia speciale di Susanna e Tarcisio, che hanno accolto in casa Lucio e Antonio, gemelli cerebrolesi, Linda, neonata disabile, Eleonora, Manuela e Marco, facendoli diventare loro figli. Nonostante ne avessero già quattro…

archivio numeri

Grazie per averci inviato la tua notizia

×