09/08/2022parz nuvoloso

10/08/2022poco nuvoloso

11/08/2022poco nuvoloso

09 agosto 2022

Castelfranco

40mila per i maggiori costi da Covid subiti da MOM

Il Comune eroga un sostegno economico per il trasporto scolastico castellano

| Margherita Zaniol |

| Margherita Zaniol |

MOM

CASTELFRANCO - Quasi 40mila euro a MOM, sono quelli che la giunta comunale di Castelfranco Veneto ha deciso di riconoscere alla partecipata del Comune cui è affidato il servizio di trasporto scolastico per gli alunni frequentanti le scuole cittadine. Un contributo sostanzioso che accoglie la richiesta da parte di MOM che negli ultimi due anni - a causa della pandemia da Covid19 - è stata costretta a sostenere una serie di spese non previste per le attività di sanificazione degli scuolabus, specificatamente d 11.038,56 euro per il 2020 e 27.424,95 euro per il 2021.

L’erogazione delle ulteriori risorse è stato possibile in quanto le linee guida del DPCM 8 agosto 2020 e successive per il trasporto scolastico dedicato, oltre a contenere indicazioni generali per l’utilizzo dei dispositivi di protezione individuali, misure di sanificazione e areazione del mezzo, di distanziamento per la salita e discesa dai mezzi, per la misurazione della temperatura prevedevano anche interventi che hanno comportato una riduzione della capienza dei mezzi con un conseguente significativo incremento di spesa per i Comuni cui compete tale servizio. Inoltre, la Suprema Corte di Cassazione nel luglio 2020 aveva previsto, nell’ambito delle novità normative sostanziali del diritto emergenziale “covid” la possibilità di integrare/rinegoziare i contratti in essere in ragione delle disposizioni concernenti il momento straordinario con i conseguenti costi.

Commenta il sindaco, Stefano Marcon: “I 40mila euro circa integrano i 336.732 euro annui spesi dal Comune per il servizio di trasporto scolastico a Castelfranco Veneto e risultano fondamentali per coprire i maggiori costi cui l’azienda è stata costretta a causa del Covid e delle misure di contenimento della pandemia introdotte in questi due anni. E’ un’operazione che ci è parsa necessaria per venire incontro alle esigenze di un’azienda che molto sta soffrendo dell’emergenza sanitaria in corso e che sta facendo il massimo per garantire un servizio all’altezza in tutto il nostro territorio”.
 

 


| modificato il:

Margherita Zaniol

Leggi altre notizie di Castelfranco
Leggi altre notizie di Castelfranco

Dossier

Covid

Aggiornamenti sull'evoluzione pandemia di SARS-CoV-2

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×