08 luglio 2020

Oderzo Motta

A Cessalto si aiutano le persone in difficoltà, 10mila euro donati grazie al Natale

Solo per il Bene di Cessalto che ha reso noto il piano di riparto delle donazioni relative al progetto “Natale Solidale”

|

|

Daniela Cariello e Daniele Furlan

CESSALTO - Diecimila euro in aiuti per le persone in difficoltà. Questo il risultato dell’associazione Solo per il Bene di Cessalto che ha reso noto il piano di riparto delle donazioni relative al progetto “Natale Solidale”.

In questo periodo l’associazione ha erogato contributi per gli alluvionati di due comuni e a due scuole dell’infanzia di altrettanti comuni.

Ha erogato contributi per continuare il progetto del presepio vivente inclusivo di Cessalto e a breve distribuirà tre defibrillatori ad altrettante realtà.

In programma il sostegno di quattro progetti di beneficenza mentre è in definizione l’acquisto di dispositivi per enti e istituzioni locali.

Solo per il Bene inoltre parteciperà ad un progetto di sostegno coordinato da Andrea Cia e destinato ad aiutare una bambina in difficoltà, oltre che a dare continuitò ad altre iniziative di sostegno. Ogni Comune interessato dal progetto avrà la propria donazione.

Spiega Daniela Cariello (nella foto) di Solo per il Bene: «L'edizione 2018 dell’iniziativa di Natale è stata completamente riorganizzata e il risultato si è visto. Adesioni e donazioni più che raddoppiate, ogni volontario è stato parte attiva dall'inizio e condividerà pure la destinazione presenziando personalmente.

La collaborazione dei Comuni aderenti poi ha fatto il resto dandoci la possibilità di condividere in maniera strutturata e orientata l’obiettivo da raggiungere.

Con questa edizione arriveremo ad aver distribuito 18 defibrillatori e diversi altri dispositivi ad enti ed istituzioni nonchè ad aver partecipato a cinque iniziative in una dozzina tra quattro province e due regioni».

E continua: «Dal 2014 seguo questo progetto che cresce ogni anno e che da questa edizione ha potuto contare sulla partecipazione del Comitato Melograno coordinato da Daniele Furlan (nella foto) che ci ha permesso di allargare il campo di azione e quindi aiutare ancora di più».

 



Leggi altre notizie di Oderzo Motta
Leggi altre notizie di Oderzo Motta

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×