06/12/2021pioggia e schiarite

07/12/2021velature lievi

08/12/2021pioggia debole

06 dicembre 2021

Basket

Basket

Champions League, ad Atene è impresa Treviso

La Nutribullet vince sul parquet dell'Aek 92-77

|

|

una fase del match

ATENE (GRECIA) - Ad Atene per la Nutribullet Treviso battesimo del fuoco in una trasferta europea, e dopo le due sconfitte consecutive in campionato ne esce una grande partita per la squadra di coach Menetti che gioca con sfrontatezza ed energia sul campo di una delle squadre più blasonate della competizione, l’AEK messa sotto fin dall’inizio dall’entusiasmo dei trevigiani che poi hanno sudato per ottenere una grande vittoria. Ora la classifica del girone di Champions sorride, con il 2/2 della Nutribullet TVB in attesa della terza giornata al Palaverde con gli ungheresi del Falco Szombathely.

Coach Menetti in avvio sceglie il quintetto con Russell, Dimsa , Sokolowski Akele e Sims. I padroni di casa dell’AEK, una delle squadre storiche del basket ellenico, che ha già all’attivo nella sua storia recente una Champions vinta e una finale, si schierano con Colom, Griffin, Vaulet, Jelovac e il neo arrivo Hummer.

I primi due punti arrivano da un contropiede di Weezy Russell che dà la stura a un inizio scintillante di TVB che difende, stoppa (Sims) e corre in contropiede: 0-7 con i tre tiri liberi di Sokolowski e il taglio di Akele, poi 2-10 al 3′ con la tripla di Dimsa, ma l’AEK sorniona approfitta di qualche tiro aperto sbagliato dai trevigiani e rientra a -2 (10-12) con le sue bocche da fuoco che si scaldano. Henry Sims domina in attacco con i suoi movimenti quando riceve da sotto (10-16 al 5′) e allora l’AEK si raggruppa dentro l’area sfidando i tiratori della Nutribullet che paradossalmente con troppo spazio perdono il ritmo iniziale.

Hummer (8 punti nel quarto) e Jelovac fanno male in attacco e i greci arrivano a -1, ma l’ingresso di Bortolani (subito a segno) e Casarin rivitalizza la difesa Nutribullet. Il giovane siciliano spacca l’equilibrio del parziale con 7 punti in fila, tiri liberi e tripla per Giordano entrato con la solita faccia tosta, e TVB allunga a +8 (15-20) all’8′. Il resto lo fa una difesa attenta che tiene bene sulle incursioni dei padroni di casa per il 18-23 della prima sirena.

Nel secondo quarto altra partenza sprint per la squadra di coach Menetti che cerca di spingere e andare in velocità appena possibile, Aaron Jones schiaccia lanciato da Dimsa (18-25), ma l’esperienza di Colom e Jelovac riportano l’AEK vicina (22-25). Time out provvidenziale di coach Menetti che riporta TVB in careggiata e propizia con le sue parole un break 10-2 impressionante. Gli ateniesi si dispongono a zona, Bortolani è ancora “on fire” e ringrazia da tre, poi Dimsa in percussione sigla il +8, a seguire si accende Russell con tripla e contropiede dopo una serie di gran difese e la Nutribullet TVB vola a +11 (24-35) al 15′. Altro time out, stavolta per coach Dedas, ma l’attacco trevigiano viaggia a mille con una grande circolazione di palla che frutta facili canestri. 61% da due e 13 assist nei primi 20′ parlano chiaro in questo senso.

Antisportivo di frustrazione per Petropoulos su un Dimsa in versione assist-man (8 passaggi vincenti nei primi 20′ con 9 punti!) ed è +14 (27-41 al 17′) con Henry Sims (12 punti con 6/10 e 6 rimbalzi all’intervallo) che continua a dominare sotto canestro. L’AEK cerca di rallentare il ritmo, a difesa schierata è un’altra storia, con mestiere ed esperienza Mavroeidis raccatta punti da sotto, Jelovac colpisce da fuori (34-43), ma dopo un altro time out salvifico di coach Menetti si torna a +14, merito di un’altra tripla di Bortolani (3/3 dall’arco e 13 punti all’intervallo)nei primi 20!) e un canestro di “Soko”. TVB ha più energia, difende, corre e ci mette tanto entusiasmo per chiudere 36-50 il secondo quarto.

Nel terzo quarto vede ancora TVB insistere in difesa ed affidarsi a Sims in attacco per mantenere il gap (36-53), viene espulso Petropoulos per doppio antisportivo, ma arriva una bella fiammata degli ateniesi che si riavvicinano a -10, 45-55 con Vaulet che concretizza il parziale 9-2 al 25′. Momento di blackout per TVB con l’AEK che con il carattere dell’argentino Vaulet e di Jelovac continua il break fino al -6 (49-55). La bomba di Akele al 26′ è ossigeno pur per la Nutribullet che resta avanti (51-58), ma ora la partita si infiamma e si fa sentire il caldo pubblico ellenico. Time out e Tomas Dimsa dopo aver tirato il fiato spara la tripla del +9 (52-61) al 28′. Bravi anche Bortolani (17 punti alla fine)e Weezy Russell che riprende a far correre TVB, poi Bortolani riprende a martellare, ma Colom da tre piazza il -5 (60-65) che chiude il terzo quarto con gli ospiti ancora avanti.

Dopo un terzo quarto vissuto cercando di respingere la prevedibile reazione dei gialli di Atene, l’ultimo periodo inizia con le due squadre che faticano a trovare tiri facili, la tensione è palpabile. Il primo canestro viene da Sims, morbido jump per il +7 (60-67), bissato da un grande Tomas Dimsa (16 punti e 11 assist!) che da tre lancia TVB a +10 (60-70 al 34′). Ma non basta, Colom veste i panni del leader e si inventa quasi da solo la rimonta a -4 trovando le uniche disattenzioni difensive della serata trevigiana (68-72), ma ci pensa Henry Sims che è sempre caldo (MVP del match con una serata magica da 31 punti con 13/18 al tiro e 13 rimbalzi, 4 stoppate) a tenere TVB avanti. Il parziale continua, Russell (11 punti e 6 assist) con carattere, poi Akele schiaccia e l’AEK sprofonda di nuovo a -10. L’AEK non molla, ma TVB ha un Sims dominante che ben servito da Akele sigla il canestro e fallo del +10 (75-85) a 1’30” dalla fine. Alla fine Sokolowski e compagni fanno decollare il vantaggio e chiudono dopo la tripla di Russell per 77-92 con una storica quanto meritata vittoria sul blasonato campo di Atene.

Domenica TVB in trasferta a Trento per il campionato dove la squadra di coach Menetti cercherà di ripartire dopo i due ko consecutivi che hanno stoppato la bella partenza che aveva visto i biancoazzurri vincere le prime due partite del torneo tricolore. In Champions prossimo turno il 7 novembre al Palaverde contro gli ungheresi del Falco Szombathely dell’ex Zoltan Perl.

AEK ATENE – NUTRIBULLET TREVISO 77-92
AEK: Colom 17 (1/2, 4/8), Vaulet 9 (4/8, 0/1), Hummer 22 (7/12, 2/2), Griffin 0 (0/2, 0/3), Jelovac 18 (6/10, 1/4); Petropoulos 5 (2/2, 0/2), Fillipakos 2 (1/2), Pappas 0 (0/3, 0/3), Mavroeidis 4 (2/2). Ne: Bogris, Angola, Karlis. All.: Dedas
NUTRIBULLET: Russell 14 (4/6, 2/4), Dimsa 16 (2/3, 3/8), Sokolowski 5 (1/5, 0/5), Akele 7 (2/2, 1/2), Sims 31 (14/18, 0/1); Bortolani 17 (2/5, 3/4), Casarin 0 (0/1), Chillo 0 (0/1, 0/2), Jones 2 (1/2, 0/1). Ne: Faggian, Imbrò. All.: Menetti
ARBITRI: Conde (SPA), Sharapa (BEL), Jacobs (BEL)
NOTE: pq 18-23, sq 36-50, tq 60-65. T.l.: AEK 10/13, TV 13/14. Da 2: AEK 22/43, TV 26/43. Da 3: AEK 7/25, TV 9/27. Rimbalzi: AEK 28 (8 off., Hummer 7), TV 43 (12 off., Sims 13). Assist: AEK 15 (Colon 8), TV 24 (Dimsa 11). Perse: AEK 10 (Hummer 4), TV 12 (Sims 5). Recuperi: AEK 5, TV 8 (Sims 4). Antisportivo a Petropoulos al 15’58” (27-37). Tecnico a Griffin al 20’00” (36-50). Espulso Petropoulos al 22’14 per antisportivo+tecnico.

Fonte: trevisobasket.it (foto BCL)

 

Altri Eventi nella categoria Basket

Matteo Imbrò
Matteo Imbrò

Basket

Ottima prova corale per i ragazzi di coach Max Menetti

Imbrò e Bortolani incantano: Treviso supera Reggio Emilia

| Marco Tartini |

TREVISO – In una serata certamente non semplice, la formazione veneta esce alla distanza e fa valere il fattore campo, grazie ad un ultimo quarto da ben 32 punti segnati.

credit: FIBA
credit: FIBA

Basket

Vittoria in volata degli azzurri, trascinati da Akele e Tonut

L’Italia rischia, ma torna al successo: Olanda KO al Forum

| Marco Tartini |

MILANO – La prima finestra delle qualificazioni ai Mondiali del 2023 si chiude con una vittoria degli Azzurri, che superano non senza difficoltà l’Olanda di coach Maurizio Buscaglia.

Meo Sacchetti
Meo Sacchetti

Basket

Non inizia con il piede giusto il percorso di qualificazione ai Mondiali del 2023

L’Italbasket cade a San Pietroburgo: la Russia si impone per 92-78

| Marco Tartini |

SAN PIETROBURGO (RUSSIA) – Esordio amaro per la banda di coach Sacchetti, uscita sconfitta in terra russa in una partita comandata per tutti e quaranta i minuti da Astapkovich e compagni.

Le società Sportive

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×