01/12/2021velature lievi

02/12/2021pioggia debole

03/12/2021foschia

01 dicembre 2021

Conegliano

CORONA E ZAIA UNITI CONTRO FAZIO

Corona: "Fazio chiama quelli che non gli rompono le palle"

| Milvana Citter |

| Milvana Citter |

CORONA E ZAIA UNITI CONTRO FAZIO

SANTA LUCIA DI PIAVEMauro Corona e Luca Zaia, uno scrittore e alpinista, l’altro presidente della Regione, il primo uomo di montagna l’altro uomo di pianura. Una “strana coppia” accomunata però da una battaglia comune: quella contro il conduttore televisivo Fabio Fazio colpevole di non averli invitati nelle sue trasmissioni “Che tempo che fa” e “Vieni via con me”.

I due hanno sferrato il loro “j’accuse” contro Fazio dall’area espositiva delle Fiere di Santa Lucia tra asini e stand agricoli.  «Fazio – ha attaccato Corona – è uno che si sceglie gli ospiti con un interesse inversamente proporzionale alla paura che gli fanno. Dice di essere onesto e di non avere pregiudizi, invece chiama solo quelli che gli stanno simpatici o che sono allineati a lui, quelli in pratica che non gli rompono le palle.

Luca Zaia sulla sinistra e Mauro Corona

Capisco di essere acuminato e rognoso, ma vorrei ricordargli che ho venduto quasi tre milioni di copie dei miei libri, ispirati a temi come la natura e l’ambiente che lui dice di tenere molto a cuore. Fazio dovrebbe capire che ci sono molti altri Saviano in Italia. Mi ha offeso profondamente, non andrò in un suo programma neanche se mi mettono nella gerla per portarmi fino allo studio».

Della stessa opinione anche il presidente della Regione, autore di “Adottiamo la terra”: «Altro che servizio pubblico – ha spiegato Zaia -, credo che Mauro ed io siamo gli unici che non siamo mai stati invitati a presentare i nostri libri nella sua trasmissione. Mi viene da pensare che certi argomenti diano davvero fastidio».

L’incontro tra lo scrittore e il politico ha letteralmente animato l’ultima giornata della 1350ª edizione delle Fiere. E, tra un autografo e una foto con i fans davanti ai recinti del mercato del bestiame, Corona e Zaia hanno trovato pure il tempo per commentare la compravendita di voti che si sta giocando in Parlamento in vista del voto di fiducia di domani: «Non so come andrà a finire domani – ha commentato Zaia -. Mi auguro venga espressa una piena fiducia, perché da troppo tempo ci stiamo trascinando nell’agonia di un’alleanza con un soggetto che si comporta a tutti gli effetti da oppositore. Una fiducia rotonda significherebbe la sfiducia di Fini. In caso contrario sarei invece in linea con Umberto Bossi, quando dice che con un voto in più non si governa».




 


| modificato il:

Milvana Citter

Leggi altre notizie di Conegliano
Leggi altre notizie di Conegliano

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×