29/11/2021poco nuvoloso

30/11/2021sereno

01/12/2021pioviggine e schiarite

29 novembre 2021

Vittorio Veneto

Due frane che tagliano in due la Val Lapisina: fadaltini sul piede di guerra

"Noi abitanti di Fadalto dobbiamo pagare di tasca nostra il pedaggio autostradale per raggiungere la città"

| Claudia Borsoi |

immagine dell'autore

| Claudia Borsoi |

Frana statale Alemagna Fadalto

VITTORIO VENETO – “Egregio sig. sindaco Miatto, anche stavolta noi abitanti di Fadalto dobbiamo pagare di tasca nostra il pedaggio autostradale per raggiungere la città?”. Fadaltini sul piede di guerra dopo che per l’ennesima volta la statale Alemagna è stata interrotta da due frane che tagliano in due la Val Lapisina.

 

L’ultima volta era il giugno 2017: ci volle un anno e mezzo prima che il tratto dell’Alemagna interessato dalla colata di detriti riaprisse con il doppio senso. Ora la storia si ripete. E due sono le frane: ciascuna ha portato sulla strada circa 2mila metri cubi di materiale. «Non sarà una cosa indolore sistemare queste due frane, cioè non sarà una questione di qualche giorno» mette le mani avanti l’assessore Bruno Fasan ieri in sopralluogo con l’assessore Ennio Antiga che sta tenendo le fila con Anas, sollecitata ad intervenire con urgenza. Solo domani, giovedì, sono attese le prime risposte dall’ente titolare dell’Alemagna.

 

Nel frattempo i fadaltini per raggiungere la città devono imboccare l’A27 a Fadalto ed uscire a Vittorio Veneto nord: costo 80 centesimi. “Perché non togliere il pedaggio per i residenti a Vittorio?” propone Carlo. “Preferisco dare gli 80 centesimi in beneficienza, come faccio, piuttosto che alle Autostrade. Forse è proprio grazie a loro che la strada del Fadalto è più a rischio? Hanno espropriato in Fadalto per fare i piloni e chiedono a chi sta sopra di pagare quando viene giù il materiale sulla statale”, scrive con riferimento all’azione legale contro i proprietari dei terreni del versante dei Bosc Grandi mossa a seguito della frana dell’estate 2017.

 

Parte dei detriti caduti hanno coperto anche una delle gallerie della linea ferroviaria. Per questo oggi, 8 dicembre, domani e giovedì 10 dicembre la circolazione dei treni nella tratta Ponte nelle Alpi – Vittorio Veneto è sospesa ed è attivato un servizio di bus sostitutivi.

 


| modificato il:

foto dell'autore

Claudia Borsoi

Leggi altre notizie di Vittorio Veneto
Leggi altre notizie di Vittorio Veneto

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×