18/07/2024poco nuvoloso

19/07/2024pioggia debole e schiarite

20/07/2024poco nuvoloso

18 luglio 2024

Esteri

A fuoco il microonde, bruciata viva in casa

Secondo quanto riportato, l’incidente è stato scatenato dall’inserimento di un panino avvolto in pellicola di alluminio

| Gianandrea Rorato |

| Gianandrea Rorato |

A fuoco il microonde, bruciata viva in casa

SOUTH CAROLINA (STATI UNITI) - Una donna di 67 anni è morta a seguito di un incendio provocato dall'uso scorretto di un forno a microonde nella contea di Sumter, Carolina del Sud. La tragedia è avvenuta la sera del 23 maggio, quando un malfunzionamento dell'elettrodomestico ha causato un devastante incendio nella residenza che la donna condivideva con sua sorella.

Secondo quanto riportato, l’incidente è stato scatenato dall’inserimento di un panino avvolto in pellicola di alluminio nel microonde. Alle 20:37, i soccorritori sono giunti sul luogo trovando fumo denso e una persona all'esterno che chiedeva aiuto. 

Una delle residenti è riuscita a fuggire illesa, mentre l'altra è rimasta intrappolata all'interno. Le condizioni precarie all'interno della casa hanno complicato le operazioni di soccorso e favorito la rapida diffusione delle fiamme.

Nonostante gli sforzi dei vigili del fuoco, la vittima è stata trovata e trasportata al Prisma Health Tuomey Hospital, dove è stata dichiarata morta poco dopo l'arrivo. L'autopsia, condotta dalla Medical University of South Carolina Charleston, determinerà la causa ufficiale del decesso.

Le autorità ricordano l'importanza di evitare l'uso di oggetti metallici nei forni a microonde, compresi piatti, tazze e pellicole di alluminio.


Iscriviti alla Newsletter di OggiTreviso. E' Gratis

Ogni mattina le notizie dalla tua città, dalla regione, dall'Italia e dal mondo


 

 


| modificato il:

Gianandrea Rorato

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×